Monte Maggiore, natura e panorami in Umbria

In Umbria, il Monte Maggiore è il luogo ideale per innamorarsi della natura ed esplorare posti incredibili e panorami meravigliosi.

Il Monte Maggiore è una destinazione meravigliosa per scoprire le bellezze dell’Umbria. I percorsi per raggiungere questo splendido monte sono tanti e alcuni possono essere percorsi anche in auto. Scopriamo, quindi, gli itinerari più suggestivi e panoramici da non perdere.

Umbria: Monte Maggiore

Il Monte Maggiore è un’altura umbra circondata da splendidi borghi. Uno di questi è Agliano, un piccolo borgo che sorge a 1030 metri di altitudine, all’incrocio di una fitta rete di vie di transumanza fra la Valle della Spina, il Sellanese e la Valnerina.

Fin dall’età del ferro queste terre di montagna, dominate dal Monte Maggiore, furono molto frequentate dall’uomo, grazie alla vicina Via della Spina.

L’antica strada, infatti, collegava la Valle Umbra con l’Appennino Umbro-Marchigiano e con il Mare Adriatico.

Il paese fu abbandonato dopo gli anni ’50, quando i pochi abitanti rimasti scesero a valle insieme alle loro greggi. Ma nel nuovo millennio i vecchi abitanti si sono attivati per salvare il loro borgo.

l Monte Maggiore si trova a nord-ovest di Macchia ed è il luogo ideale per iniziare splendidi percorsi trekking per esplorare la ricca vegetazione umbra oltre ad ammirare panorami spettacolari.

Vediamo, quindi, alcuni dei percorsi migliori da intraprendere, ideali per una gita fuori porta.

Valnerina

Itinerari da Macchia

Una facile passeggiata di appena 7 chilometri su strada asfaltata percorre la panoramica Meggianese.

Si parte da Macchia, a quota 800 metri, in corrispondenza della Chiesa della Madonna Addolorata. Il percorso si snoda su strada panoramica, dalla quale si può scorgere facilmente l’Appennino Centrale e tutta la Valnerina. Superato un vecchio abbeveratoio, posto a destra al di sotto del livello stradale, si giunge al bivio per Piedilacosta e si gira a destra. Raggiunto il piccolo insediamento, lo si attraversa e si ridiscende in direzione di Meggiano. Da visitare la parrocchiale di San Michele Arcangelo, con all’interno affreschi. Da Meggiano, poi, si riprende la comoda via rappresentata dalla sp 465 per ritornare, dopo circa 3,5 chilometri a Macchia. Il percorso ha una durata di circa 2 o 4 ore.

Itinerari dal Castello di Acera

Un altro percorso facile di 5 ore, per un totale di 14 chilometri, è il giro ad anello dal Castello di Acera. Il percorso si può intraprendere anche in auto. In questo caso di parte da Spoleto per percorrere la Strada Statale N. 3 Via Flaminia direzione Foligno. Percorsi pochi chilometri, ad un bivio, si prende a destra per Eggi-Fabbreria-Passo d’Acera. Trascurato il bivio per Eggi si continua dritti fino al Passo d’Acera, all’incrocio successivo si va a destra per Acera dove si parcheggia sulla piazza, a quota 970 metri.

Invece, a piedi si segue la sterrata che sale ripidamente in direzione Sud e poi piega a Sud-Est. Dopo aver superato un pianoro caratterizzato da terreni recintati si giunge all’incrocio del Passo Cattivo e, proseguendo a sinistra, si oltrepassa una sbarra e si entra nel bosco. La via risale il costone Sud-Est del Monte Grande. Dopo due tornanti si esce dalla macchia e la strada termina a quota 1260 metri presso un rifugio. Si prosegue, poi, verso Nord risalendo un valloncello erboso fino sulla vetta del Monte Grande per poi raggiungere la Croce di vetta del Monte Maggiore.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Piramidi di Renon in Trentino Alto Adige: origini e curiosità

Isole Lofoten in barca a vela: l’itinerario migliore

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.