Notizie.it logo

Parchi naturali dell’Umbria: i più belli da visitare

Parchi naturali dell'Umbria

I migliori parchi naturali della regione dell'Umbria, dove si trovano e le caratteristiche.

Partiamo alla scoperta dei più bei parchi naturali dell’Umbria, ideali per trascorrere giornate immersi nella natura insieme alla famiglia.

Parchi naturali dell’Umbria

L’Umbria è una regione ricca di luoghi naturali splendidi. Infatti, anche per questo motivo viene definito il cuore verde d’Italia.

Sono numerosi, qui, i parchi naturali, perdetti per riscoprire la semplicità della natura e la bellezza delle aree incontaminate.

Vediamo, quindi, quali sono i luoghi da non perdere e rilassarsi in mezzo al verde.

umbria

Monti Sibillini

Una catena montuosa che si erge nel cuore dell’Italia e raggiunge, con il Monte Vettore, i 2.476 metri. I monti Sibillini sono un territorio dove si fondono natura, storia e cultura locale, dando vita ad una realtà unica ed irripetibile.
Tra le decine di vette che superano i duemila metri di quota spiccano il Vettore (2476 m.), ilParchi naturali dell’Umbria(2.175m.), la cima del Redentore (2448 m.), il Monte Priora (2332 m.) e il Monte Argentella (2200 m.).
Dal massiccio dei Sibillini nascono i fiumi Aso, Tenna, Ambro e Nera. Nel Parco sono situati il lago artificiale di Fiastra e, sotto la cima del Vettore, il lago di Pilato, a 1940 metri.
Sono ben 1800 le specie floristiche presenti, tra le quali la stella alpina dell’Appennino, l’anemone alpino, la silene a cuscinetto, il giglio martagone, l’uva orsina, il ginepì e numerose orchidee.

Colfiorito

A caratterizzare il parco naturale di Colfiorito è la palude omonima, dichiarata patrimonio dell’umanità dalla Convenzione di Ramsar. Splendidi, poi, sono il monte Orve ed il suo castelliere preistorico, insieme alle testimonianze archeologiche della città romana di Plestia.
Il Parco di Colfiorito è compreso nel comparto dell’Appennino centro-occidentale, compreso tra Umbria e Marche, denominato Altipiani di Colfiorito. L’altipiano è composto da 7 conche che costituiscono il fondo di antichi bacini lacustri.
La Palude di Colfiorito ha forma tondeggiante. La Palude è stata dichiarata di interesse internazionale dalla convenzione di Ramsar per le caratteristiche della sua torbiera, per la ricchezza di specie vegetali e quale habitat eccellente per l’avifauna.

Monte Cucco

Il Parco del Monte Cucco comprende il territorio della Regione Umbria posto al confine nord-est, delimitato dal crinale dei monti Appennini su cui svetta il Cucco a 1.566 metri.

Sono presenti nel territorio dei Comuni del Parco numerose attività artigianali e manifatturiere di piccole dimensioni nonché imprese ricettive e di ristorazione.

Le città più importanti che fanno parte del territorio del Cucco sono: Gubbio a nord e Gualdo Tadino a sud.
Si tratta del Parco famoso per le acque sotterranee e delle fonti minerali, dei corsi d’acqua incontaminati, delle grandi faggete intatte, delle grotte carsiche non violabili dalla frequentazione di massa. È il Parco in cui vivono il lupo e l’aquila reale. Inoltre, è caratterizzato dai centri storici minori ma ricchi di testimonianze culturali ed artistiche e da numerosi e suggestivi eremi benedettini. Infine, è il luogog ideale per la pratica dello sport in montagna, come il volo a vela, la speleologia, lo sci di fondo e il trekking.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.