Umbria cosa vedere in moto: gli itinerari migliori

L'Umbria è ricca di scorci meravigliosi e borghi caratteristici, visitarla in moto sarà ancora più emozionante.

L’Umbria è una regione dalle infinite bellezze paesaggistiche, le quali si mescolano sapientemente ad una tradizione artistica e culturale d’inestimabile valore. L’accoglienza delle persone e il buon cibo non faranno che allietare un piacevole viaggio su due ruote! La motocicletta è un mezzo ideale per quanti vogliano essere autonomi e liberi di esplorare anche le destinazioni meno popolari; la velocità e la praticità del mezzo di trasporto consentono inoltre di godersi ogni istante del proprio viaggio avventuroso, circondati come si è da una visuale sempre suggestiva e intrigante.

Scopriamo cosa vedere in moto in Umbria.

Viaggio in Umbria

L’Umbria è un destinazione privilegiata: le dolci colline si mescolano all’orizzonte con file di ulivi e casali sperduti; i boschi lasciano spazio a strade morbide e poco trafficate, le quali sono l’ideale per godere di tutta l’adrenalina di un viaggio in motocicletta. In questo articolo abbiamo pensato di tratteggiare brevemente un itinerario che sappia trovare l’equilibrio perfetto fra le bellissime città d’arte della regione e i suoi suggestivi panorami, lontani dal traffico cittadino e capaci di arricchire l’animo di qualunque viaggiatore.

Advertisements

Un totale di 450 km circa dilazionati in pochi giorni di viaggio, un tuffo nella storia delle più belle città artistiche della regione, una scampagnata lungo i tornanti più suggestivi: abbiamo deciso di organizzare così il nostro itinerario preferito, e siamo certi che esso non mancherà di soddisfare anche il viaggiatore più difficile da accontentare. Noi siamo pronti? Voi avete fatto benzina?

Umbria cosa vedere in moto

Partenza: Perugia! Non c’è niente di meglio che passare del tempo nel capoluogo della regione, una cittadina incantevole il cui centro storico è un capolavoro di architettura e arte.

Interessante la parte bassa della città, un’intricata ragnatela di vicoli stretti e caratteristici in cui perdersi per una piacevole passeggiata.

Dopo una visita approfondita non resta che dirigersi verso Assisi; il silenzio e la tranquillità di questa destinazione lasceranno a bocca aperta qualsiasi turista. Il patrimonio storico-religioso che è possibile ammirare nella cittadina, si mescola sapientemente all’accoglienza della gente del posto e ai panorami montani che è possibile ammirare prima di scendere verso la Porziuncola.

La città-alta dista pochi chilometri ed è un ottimo punto di ritrovo per godere dell’atmosfera suggestiva di Assisi.

E’ tempo di ripartire. Direzione? Spello e Foligno. Una visita nelle caratteristiche città medioevali è una tappa obbligata: se arrivate a Foligno optate per una visita del Duomo e del noto Palazzo Trinci, sede della Pinacoteca. Se desiderate un po’ di relax concedetevi del meritato riposo presso il principale parco cittadino, il Parco dei Canapè.

Dopo aver fatto scorta di energie non resta che tornare in sella, alla volta delle destinazioni naturalistiche più interessanti!

Umbria percorso naturalistico

Il nostro percorso naturalistico parte da Norcia, a circa 100 km dal capoluogo umbro e prevede come prima tappa una visita approfondita della bellissima Camerino; la cittadina fa da spartiacque tra i fiumi marchigiani Potenza e Chienti, ed è sede della più antica università italiana.

E’ interessante notare come l’entroterra umbro sia immediatamente capace di donare degli scorci suggestivi: la campagna è morbida e ben delineata all’orizzonte, mentre le strade sono ben tenute e consentono di viaggiare in sicurezza e tranquillità!

Arriviamo infine a Colfiorito, una frazione montana del comune di Foligno. La principale meta turistica della zona è il lago omonimo, posto a 760 m sul livello del mare; per immergersi nella natura più autentica è consigliabile inoltre passare un pomeriggio nel Parco Naturale Regionale di Colfiorito, istituito nel 1995, per godere di un panorama davvero mozzafiato.

Itinerari alternativi in Umbria

La parte migliore di un viaggio in motocicletta è la possibilità di esplorare zone lontane dai soliti flussi turistici; noi vi consigliamo in alternativa di dirigervi sulla vostra due ruote verso i Monti Sibillini e il Lago di Corbara, nonché il Lago Trasimeno e il suo borgo più famoso, Castiglione del Lago. Se infine siete amanti della natura più selvaggia, visitate la famosa Cascata delle Marmore, una delle più alte a flusso controllato in Europa!

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Salento cosa vedere in 10 giorni: la nostra guida

Dublino cosa vedere in 5 giorni: le attrazioni imperdibili

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media