Museo Egizio di Torino: storia, cosa vedere e indicazioni per l’accesso

Siete in cerca di informazioni sulla storia del Museo Egizio di Torino e su cosa è possibile vedere al suo interno? Eccovi tutte le informazioni.

Il Museo Egizio di Torino è un vero e proprio fiore all’occhiello della città e di fatto si configura come il più antico museo del mondo, che per valore e quantità di reperti contenuti all’interno della struttura, è considerato anche come il più importante del mondo dopo quello situato al Cairo.

La storia del Museo Egizio di Torino

Museo Egizio Torino 1

La fondazione del Museo Egizio di Torino, oggi famoso in tutto il mondo, risale al 1824, sin da allora ha avuto sede nel palazzo che è conosciuto come il Collegio dei Nobili e che in origine ospitò le prime opere acquistate da Re Carlo Felice.

Nella seconda metà dell’Ottocento,il Museo subisce modifiche e ampliamenti e già a partire dal 1832 apre al pubblico.

Gli scavi archeologici condotti in Egitto da Ernesto Schiaparelli e da Giulio Farina tra il 1903 e il 1937 hanno consentito di portare a Torino circa 30.000 reperti.

Nel tempo, la crescente introduzione di reperti e opere all’interno dell’edificio hanno reso necessari ulteriori interventi di ristrutturazione e ampliamento della struttura.

Oggi, l’intero percorso museale è articolato in cinque piani espositivi.

Cosa è possibile vedere al Museo Egizio di Torino?

Museo Egizio Torino 2

Nella sua fase iniziale il Museo ospitava non solo antichità egiziane, ma anche reperti dell’epoca romana, preromana e preistorica, oltre che una sezione dedicata alla storia naturale. L’edificio in passato, ma ancora oggi, è condiviso con l’Accademia delle Scienze.

Mummie, papiri, sarcofagi e reperti di alto valore culturale, sono solo alcune delle preziose opere che è possibile ammirare al Museo Egizio di Torino.

Informazioni utili per l’accesso al Museo

Museo Egizio Torino 3

Il Museo Egizio di Torino è situato in Via Accademia delle Scienze 6, il lunedì è aperto dalle ore 9:00 alle ore 14:00, mentre dal martedì alla domenica è visitabile dalle ore 9:00 alle ore 18:30.

Per quanto riguarda le tariffe d’ingresso, è importante sapere che il biglietto intero ha un costo di €15,00, ma vi sono anche riduzioni ed esenzioni che sono consultabili sul sito ufficiale del Museo.

A partire dal 10 gennaio 2022, per accedere al Museo Egizio di Torino, sarà obbligatorio esibire all’ingresso il Green Pass Rafforzato accompagnato da un valido documento d’identità; le suddette disposizioni non si applicano ai bambini che hanno un’età inferiore ai 12 anni.

Oltre al Green Pass Rafforzato, all’interno del museo è necessario rispettare le regole previste dal protocollo anticontagio, dunque è necessario indossare la mascherina, igienizzare le mani e rispettare il distanziamento fisico.

Scritto da Denise Ragusa
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cuba: come raggiungere il Paese in sicurezza

Verona: cosa vedere nei dintorni

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media