Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna di Matera: info

La visita e la storia del Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna di Matera.

La graduale riapertura dei musei rappresentano l’occasione ideale per scoprire il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna di Matera. Un viaggio nella storia e nella cultura da affrontare all’interno di uno dei monumenti più affascinanti della città.

Scopriamo, quindi, tutte le informazioni sulla visita, gli orari e i prezzi dei biglietti.

Museo di Matera

Il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna è un luogo di cultura, situato all’interno di uno dei palazzi più belli di Matera.

La collezione è ospitata prezzo l’affascinante Palazzo Lanfranchi dal 2003, e propone un percorso espositivo suddiviso in tre sezioni.

Il museo nacque con l’obiettivo di preservare il patrimonio culturale del territorio e oggi è di proprietà del Ministero per i beni e le attività culturali.

Le sezioni in cui è suddiviso sono: Arte Contemporanea, Arte Sacra e Collezionismo. Vi è, poi, una quarta sezione che ospita oggetti della cultura materiale e del vivere quotidiano raccolti nel territorio lucano.

Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna

Le collezioni

Le interessanti collezioni che compongono il percorso espositivo sono dei capolavori appartenenti a diverse epoche.

Infatti, la senzione dell’Arte Sacra propone capolavori di scultura, pittura e di arte decorativa provenienti dalla Diocesi della Regione.

Invece, la sezione del Collezionismo ospita dipinti di scuola napoletana del Seicento e del Settecento appartenenti all’Ente Morale di Camillo d’Errico di Palazzo San Gervasio. Vi sono scene di paesaggi, battaglie e nature morte. Non mancano, poi, opere di artisti come Graziani, Trombatore, Coppola, Coccorante, Codazzi, Recco. Si tratta, quindi, di un vero e proprio circuito museale del territorio lucano. Affascinano, poi, le opere realizzate da Giovan Battista Ruoppolo, Abraham Brueghel, Francesco De Mura e Mattia Preti. Particolarmente interessante è anche il dipinto a olio su tela di Luca Giordano, Il giuramento di Bruto dopo il suicidio di Lucrezia.

Nella sezione dell’Arte Contemporanea, poi, si possono ammirare le opere di Carlo Levi, parte delle quali sono concesse in comodato dalla Fondazione Carlo Levi di Roma. Si contano ben quarantaquattro dipinti che ripercorrono l’esperienza artistica del pittore.

Di grande pregio è, poi, il grande telero ‘Lucania ’61’ dipinto in occasione della mostra ‘Italia 1961’, organizzata a Torino per celebrare il Centenario dell’Unità d’Italia.

Vi è, inoltre, una selezione di circa centocinquanta opere del pittore materano Luigi Guerricchio.

Orari e biglietti

Il museo è aperto dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 20, mentre il mercoledì dalle 11 alle 20.

Il prezzo del biglietto è di 3 euro a persona, mentre quello ridotto costa 2 euro.

Il museo affaccia su Piazza G. Pascoli, al numero 1.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Monte San Savino: le iniziative per il Giorno della Memoria

Borgo di Montefiascone sul Lago di Bolsena: cosa vedere

Leggi anche
  • Weekend romantico a Cesky Krumlov in Repubblica CecaWeekend romantico a Cesky Krumlov in Repubblica Ceca
  • Weekend a Palermo la migliore guida turisticaWeekend a Palermo: la migliore guida turistica

    Da Piazza Pretoria sino al Duomo di Monreale, Palermo offre tantissimo da vedere in un weekend.

  • Visitare Castello estense Ferrara con bambiniVisitare Castello estense Ferrara con bambini
  • 
    Loading...
  • Visitare Castello di Gropparello con bambiniVisitare Castello di Gropparello con bambini
  • Basilica di Santa Maria Novella di FirenzeVisita e informazioni sulla Basilica di Santa Maria Novella di Firenze

    Tutte le informazioni sulla famosa Basilica di Santa Maria Novella di Firenze, quando visitarla e cosa vedere.

Contents.media