Notizie.it logo

Oasi naturalistica dei Quadris di Fagagna: tutte le info

Oasi naturalistica dei Quadris di Fagagna

Oasi naturalistica dei Quadris di Fagagna: tutte le informazioni per una giornata rilassante.

Scopri l’Oasi naturalistica dei Quadris di Fagagna, in provincia di Udine. Nel Friuli Venezia Giulia esiste un posto ideale per rilassarsi, godersi la bellezza della natura, che ospita un centro di reintroduzione della cicogna bianca. Un luogo ideale per gli amanti della natura e degli animali.

Oasi naturalistica dei Quadris di Fagagna

Collocata a nord-ovest del centro di Fagagna, l’Oasi è un SIC che ospita un centro di reintroduzione della cicogna bianca. Questo è un posto ideale per trascorrere una giornata rilassante tra relax, natura e divertimento.

La zona in cui sorge l’Oasi, originariamente paludosa, deve il suo nome alle pozze originate artificialmente dall’escavazione dell’argilla e si estende su una superficie di 100 ettari. Qui, inoltre, si possono osservare quasi tutte le cerchie di vegetazione della idroserie: le piante sommerse, le piante galleggianti e i brandelli di bosco idrofilo con salici, ontano nero e farnie.

Inoltre, in quest’area vivono piccoli e grandi mammiferi e una ricca avifauna, tanto che una porzione dell’area è stata recuperata e attrezzata come centro avifaunistico.

Ad oggi, infatti, accoglie una sessantina di Cicogne bianche e altrettanti esemplari di Ibis eremita, specie in pericolo di estinzione.

Fagagna

La missione dell’Oasi

La Cicogna bianca e l’Ibis eremita sono le due specie protagoniste dell’Oasi dei Quadris. Un paradiso naturale al servizio delle specie a rischio estinzione.

Questo, infatti, è l’habitat di una flora e fauna ricchissime, in un ambiente dal fascino selvaggio e insieme sereno, come raramente capita di vedere. La zona in cui si trova l’Oasi presenta forma triangolare e si estende per circa 100 ettari.

Quest’area, da tempo denominata “Quadris”, si colloca nella biforcazione fra le due strade che portano rispettivamente a Majano e a Caporiacco. Uno spettacolo naturalistico di grande suggestione, molto amato da scolaresche, famiglie ed appassionati naturalisti.

Per l’Oasi, poi, si sviluppano due importanti progetti: la reintroduzione e l’irradiamento della Cicogna bianca, e la salvaguardia dell’Ibis eremita, ormai in grave fase di estinzione.

La visita

Questo luogo speciale è attrezzato al turismo, accogliendo famiglie e scolaresche per visite guidate.

Un luogo ideale, quindi, per rilassarsi e per gli amanti del birdwatching. Ricco di materiale didattico, inoltre, propone descrizioni e informazioni per i bambini.

Le giornate in cui sarà aperta l’Oasi sono:

  • Marzo 8, 15, 22, 29
  • Aprile 5, 12, 13, 19, 25, 26
  • Maggio 1, 3, 10, 16 pomeriggio, 17, 23 pomeriggio, 24, 30 pomeriggio, 31
  • Giugno 2, 6 pomeriggio, 7, 13 pomeriggio, 14, 20 pomeriggio, 21, 27 pomeriggio, 28
  • Luglio 4 pomeriggio, 5, 11 pomeriggio, 12, 18 pomeriggio, 19, 25 pomeriggio, 26
  • Agosto 1 pomeriggio, 2, 8 pomeriggio, 9, 15, 16, 22 pomeriggio, 23, 29 pomeriggio, 30
  • Settembre 5 pomeriggio, 6, 12 pomeriggio, 13, 20, 27
  • Ottobre 4, 11, 18, 25
  • Novembre 1

Gli orari sono:

  • ora legale: domeniche e festivi 10.00 – 19.00 orario continuato / sabato pomeriggio 14.30 – 19.00
  • ora solare: domeniche e festivi 10.00 – 17.00 orario continuato

Il biglietto costa €4 intero per adulti, invece, €3 per adulti over 65 e ragazzi dai 6 ai 14 anni.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche