Orosei spiagge: attrezzate e libere

Orosei, spiagge libere e attrezzate, in entrambi i casi il mare è da urlo!

Il Golfo di Orosei, che fa parte della costa occidentale, affacciata sul mar Tirreno,è senza dubbio una delle zone più affascinanti della Sardegna, con la sua serie di spiagge e calette. Alcune delle spiagge sono libere e fruibili gratuitamente per i turisti, mentre in altre sono presenti attrezzature che permettono di godere dello splendido mare sardo senza essere costretti a portare con sé tutto il necessario per una giornata in spiaggia.

Orosei spiagge attrezzate

La spiaggia di Cala Luna è certamente una delle più famose e si trova nella frazione di Cala Gonone. Si può raggiungere quasi esclusivamente dal mare, con i battelli che in estate fanno servizio giornaliero.

Nota anche per essere stata il set scelto per il film “Travolti da un insolito destino“, è l’ideale sia per chi ama nuotare che per chi pratica il diving. Le sue acque cristalline e trasparenti permettono inoltre di nuotare in tranquillità e la spiaggia dispone di servizi come punto di ristoro e bar.

Attorno a Cala Luna si trovano delle scogliere sulle quali si possono effettuare delle arrampicate.

La Spiaggia Santa Lucia si trova vicino ad un piccolo villaggio abitato da pescatori, ed è una delle più frequentate del Golfo di Orosei, in particolare da turisti stranieri e ragazzi giovani.

Circondata da una folta vegetazione con larga presenza di ginepro e lentischio, questa spiaggia ha un fondale con ciottoli e piccoli scogli e la presenza quasi costante del vento ne fa una delle mete preferite da chi pratica il surf.

Vicino ad essa si trovano delle piccole cale rocciose nelle quali è possibile sia fare il bagno che praticare lo snorkeling.

Sas Linnas Siccas fa parte del gruppo delle spiagge di Cala Liberotto, ed è una spiaggia di piccole dimensioni che si raggiunge attraversando una pineta, con un sentiero che consente un ristoro “fresco” prima di arrivare su un lungomare con sabbia bianchissima e un fondale che degrada lentamente. Su questa spiaggia si trova un servizio di ristoro veloce.

La Caletta è tra le spiagge più frequentate di Orosei, principalmente per merito della sabbia bianca che ricopre l’arenile e del fondale che è adatto per i bagni sia di grandi che di bambini, degradando in maniera dolce verso le acque più profonde.

Un tratto della spiaggia è stato riservato per chi ama il kite-Surf ed il wind – surf e vi giungono appassionati di queste discipline da tutta Italia e dall’estero. Oltre alla zona attrezzata per queste attività, presso questa spiaggia, lunga alcuni chilometri, si trovano anche dei punti di ristoro ed un ampio parcheggio.

La Spiaggia di Marina di Orosei ha un arenile con sabbia granulosa di colore bianco. E’ lunga circa 6 chilometri ed è in parte attrezzata con la presenza di stabilimenti che mettono a disposizione sia ombrelloni che lettini.

Questa spiaggia è caratterizzata da un fondale piuttosto pendente ed in parte libera, oltre che raggiungibile abbastanza facilmente da Marina di Orosei, dalla quale dista solo 2 chilometri.

Orosei spiagge libere

La spiaggia di Sa Enna Sa Chitta presenta una serie di dune soffici di sabbia bianca che la fanno assomigliare alle spiagge dei Caraibi ed è circondata da zone di macchia mediterranea.

La spiaggia di Osalla che ha una lunghezza di circa 4 chilometri, ha un arenile con sabbia color crema, che si specchia nel verde intenso del mare prospicente. Ideale sia per chi ama il diving che per chi vuole praticare le immersioni, questa spiaggia è molto frequentata per la balneazione ed offre anche la possibilità di godere del fresco della retrostante pineta.

Accanto alla spiaggia c’è una caletta omonima, che è facilmente raggiungibile a piedi. Cala Ginepro e Sa Curcurica si trovano quasi attaccate con la prima che è libera e caratterizzata da un arenile con della sabbia sottile mischiata con dei piccoli sassi lisci che hanno un effetto massaggiante sui piedi mentre i turisti effettuano delle passeggiate sul lungomare.

Nel mare che fronteggia Cala Ginepro si trovano anche degli scogli rosa che affiorano parzialmente disegnando un panorama complessivo spettacolare.

Sa Curcurica è una spiaggia molto adatta alla balneazione per i bambini e presenta sabbia fine di colore bianco. Anche questa spiaggia ha alle sue spalle una folta pineta nella quale si può trovare refrigerio durante le ore calde della giornata.

Bidderosa è un’oasi naturalistica di grande pregio. Un’area protetta che è situata all’interno di un parco naturale che unisce i fondali prospicenti pieni di pesci e crostacei alla macchia mediterranea che la avvolge.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lingua parlata in India, cosa sapere

Waterloo, dove si trova e cosa vedere

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.