Parco dell’asino sardo: cosa vedere

Tutte le informazioni che servono per conoscere il Parco dell'asino sardo di Mui Muscas.

Fare una vacanza in Sardegna permette di visitare splendidi luoghi naturali e di trascorrere piacevoli momenti all’insegna del relax e del benessere. Uno dei posti da non perdere durante un soggiorno in provincia di Nuoro è la visita del bellissimo Parco dell’asino sardo di Mui Muscas.

Parco dell’asino sardo

La Sardegna è una delle regioni più interessanti da scegliere come destinazione di viaggio. In particolare, il territorio che fa capo alla provincia di Nuoro offre diverse alternative ideali per trascorrere piacevoli giornate in un contesto vacanziero. Nell’area nei dintorni del paesino di Ortueri si trova uno dei luoghi più interessanti da visitare, in cui è possibile ammirare la bellezza della natura e trascorrere bellissimi momenti in compagnia di graziosi animali.

Advertisements

Si tratta di un parco in cui si trovano dei magnifici esemplari di asini, situato precisamente in località Mui Muscas. Prima di organizzare il prossimo viaggio nella meravigliosa terra sarda, è molto interessante conoscere tutte le informazioni che riguardano questo splendido parco e le sue bellissime attrattive.

asino sardo

Il parco di Mui Muscas

Il parco sorge nella località di Mui Muscas, che si trova nei dintorni del borgo di Ortueri, un grazioso paesino in provincia di Nuoro. La fondazione del parco avvenne durante il 1994, su iniziativa dell’amministrazione del Comune. La razza pura dell’asino sardo in quel momento storico si trovava in un serio pericolo di estinzione. Grazie all’iniziativa che permise di far sorgere questo splendido parco, è possibile salvaguardare la specie sarda e farla vivere nel suo habitat naturale in serenità e in totale sicurezza.

Visitare il parco permette di stare a contatto con splendidi esemplari di asini sardi, che sono tra gli animali più affettuosi e docili che si possano incontrare. Anche per questo motivo il parco è una meta ideale da visitare per tutte le famiglie che viaggiano con i loro bambini. Visitare il parco permette inoltre di godersi una magnifica giornata a contatto con la natura.

Caratteristiche del parco

Il parco che sorge in località Mui Muscas si estende per ben 55 ettari di terreno.

In questo magnifico territorio della storica regione del Mandrolisai si possono ammirare splendidi vigneti e foreste di sughero e lecci. Nel parco si trovano più di 50 asinelli sardi, che grazie all’opera degli addetti ai lavori vivono in totale tranquillità. Il parco è aperto alle visite e ospita spesso scolaresche. Inoltre, nei progetti futuri rientra quello di far diventare questo magnifico luogo naturale un centro per la pratica dell’onoterapia.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’Hotel a tema Star Wars Disney di Orlando è vicino all’apertura

Pista ciclabile da Dobbiaco a Calalzo: itinerario

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media