Parco fluviale del Nera: trekking, attività e luoghi da visitare

Tutte le informazioni sui percorsi trekking, le attività e cosa vedere all'interno del Parco fluviale del Nera, nel comune di Terni.

Il Parco fluviale del Nera è il luogo ideale per intraprendere un percorso trekking ma anche per svolgere numerosi tipi di attività, esplorando tantissimi luoghi meravigliosi. Infatti, tantissimi sportivi e amanti dell’aria aperta si recano in questo splendido ambiente naturale.

Vediamo, quindi, quali sono i posti più interessanti da esplorare e le attività da praticare nel parco.

Parco fluviale del Nera: trekking

Il parco fluviale del Nera è un’area naturale protetta di notevole pregio ambientale, situata nel comune di Terni. Il suo territorio comprende la parte della Valnerina che va da Ferentillo alla cascata delle Marmore oltre ai fiumi Velino e Nera.

Quest’area, di impatto naturalistico e scenografico, è ricca di paesaggi incontaminati, con una vegetazione fatta boschi di latifoglie, di macchia mediterranea e vegetazione tipicamente fluviale.

Da qui, inoltre, partono tantissimi sentieri interessanti da scoprire, e adatti a diversi livelli di esperienza.

Un itinerario turistico molto semplice e panoramico è quello di Arrone – Monte di Arrone che in circa 45 minuti percorre oltre 1,2 chilometri. La partenza è dalla località di Arrone ed è adatto a tutti i livelli di esperienza.

Un percorso interessante che parte da Marmore è, poi, quello di Parco dei Campacci – Piazzale Vasi. Il sentiero, lungo 2,8 chilometri è facile da percorrere in appena un’ora.

Infine, sempre di tipo turistico, il sentiero Polino – Salto del Cieco percorre 3,8 chilometri in circa un’ora e mezza di cammino.

Parco fluviale del Nera

Attività

Oltre ai percorsi, all’interno del parco fluviale si possono praticare diversi sport all’aria aperta.

Dal rafting al ciclismo a bordo di mountain bike, dalle canoe ai sentieri dei parco avventura.

Emozionanti, poi, sono le arrampicate lungo le rocce, accompagnati da esperti. Ma il parco è anche luogo di relax, in cui praticare la pesca no kill direttamente sul Nera.

Cosa vedere

Tantissimi luoghi, poi, meritano di essere visitati all’interno dell’area naturale. Infatti, all’interno del parco troviamo la Cripta – Museo delle mummie di Ferentillo, ma anche l’affascinante e storica Abbazia di San Pietro in Valle.

All’interno del parco, poi, sono compresi borghetti e piccoli paesini, alcuni dei quali sono davvero interessanti, come Umbriano, il piccolo paese fantasma. Altro piccolo borgo da visitare all’interno del parco fluviale è Casteldilago, la piccola frazione del comune di Arrone.

Molto interessante, poi, è il Ponte del Toro di epoca romana, ma l’attrazione più famosa è la Cascata delle Marmore, suggestiva ed emozionante.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Entroterra sardo da visitare: luoghi speciali da scoprire

Laceno: splendido lago vicino Avellino

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.