Notizie.it logo

Ponte Epifania 2020: cosa fare, idee e consigli

Ponte Epifania 2020: cosa fare, idee e consigli

L'Epifania tutte le feste si porta via, fortunatamente anche per questo giorno il divertimento è assicurato.

Se è vero il detto Natale con i tuoi, allora l’Epifania può essere una buona occasione per organizzare una giornata diversa alla scoperta di luoghi sconosciuti, sulla scia della tradizione che vede i festeggiamenti per la ricorrenza della Befana diversi in ogni parte d’Italia. Ecco allora idee e consigli per organizzare qualcosa di insolito o tradizionale per il ponte dell’Epifania 2020.

Ponte Epifania 2020: dove andare

L’epifania tutte le feste si porta via, ma non siate malinconici, c’è ancora tempo per divertirsi! In tutta Italia si festeggia, le tradizioni sono diverse e incredibili.

La Befana di Piazza Navona a Roma

È indubbio che, quando si pensa alla ricorrenza della Befana, la mente corre a Piazza Navona, nel cuore di Roma, dove ogni anno viene organizzata il 6 gennaio una manifestazione dedicata a grandi e piccini. La piazza si trasforma in un immenso mercato con stand di dolciumi, giocattoli e caramelle che nella notte precedente diventa la meta prediletta per tutti coloro che devono riempire la calza dei propri cari.

Quando spunta il sole, poi, vengono allestite enormi calze di oltre un metro di lunghezza ripiene di dolci che verranno poi distribuiti ai bambini.

In piazza c’è pure il teatro delle marionette con storie coinvolgenti per bambini di ogni età. Infine il coro gospel intona melodie tradizionali e canti dedicate alla festa dell’Epifania per creare un’atmosfera ancora più coinvolgente. Non manca la Befana che gira fra gli stand alla ricerca di bimbi da premiare con carezze e caramelle o punire con il carbone.
epifania a piazza navona

La Notte de’ Bisò a Faenza

A Faenza, in provincia di Ravenna, la notte fra il 5 e il 6 gennaio è conosciuta come la Notte de’ Bisò. Il Bisò è un tipo di vin brulè che viene bevuto mentre si assiste al rogo del Niballo a cui viene dedicato il palio che si tiene nella giornata precedente. Il Niballo è rappresentato da un fantoccio di paglia alto oltre 3 metri che viene trainato in processione su un carro e poi bruciato in un grande falò nel centro della piazza.

In questo modo si vuole vuole dare un taglio alle difficoltà dell’anno precedente e illuminare i 12 mesi successivi con l’augurio che siano pieni di prosperità, salute e felicità. La ricorrenza si perde nella notte dei tempi in quanto notizie della Notte de’ Bisò si trovano già in scritti risalenti al medioevo.

notte de bisò

Ponte Epifania 2020 a Urbania

Secondo un’antica tradizione la Befana sarebbe nata ad Urbania, un piccolo paese che si trova in provincia di Pesaro, nella regione Marche. E la località non viene meno a questa tradizione, trasformandosi completamente per la ricorrenza dell’Epifania. Dal 4 al 6 gennaio, il paesino viene invaso da stand di dolciumi e caramelle di ogni tipo e vengono allestite fiere e mostre che ovviamente hanno come argomento principale l’Epifania e la Befana.

La mattina del 6 gennaio, poi, c’è il clou della manifestazione: un corteo con in testa la Befana attraversa le strade di Urbania e porta i visitatori alla scoperta degli angoli più remoti del paese per ognuno dei quali viene raccontato un particolare della storia e delle leggende che coinvolgono la vecchia sulla scopa. L’evento è un suggestivo intreccio di folklore popolare e di tradizione storica e di sicuro affascinerà i visitatori di ogni età, catapultati nel mondo della Befana.

urbania

La regata della Befana a Venezia

Anche in una città incantevole e incantata come Venezia non potevano mancare dei festeggiamenti particolari per celebrare la ricorrenza dell’Epifania. A caratterizzare la giornata del 6 gennaio c’è la regata dell’Epifania, una gara di canottaggio che dura circa 20 minuti e che segue un percorso che parte da San Tomà e si conclude sotto il Ponte di Rialto, uno dei più belli e più rappresentativi della città lagunare.

Ma che cos’è che rende così particolare questa regata? Il fatto che a remare nelle imbarcazioni ci siano da un lato i Babbi Natale e dall’altro le Befane. I rematori, infatti, indossano rigorosamente costumi e maschere a tema, a pena di esclusione dalla gara. Non sarà sicuramente un evento sportivo particolarmente coinvolgente dal punto di vista agonistico ma il divertimento e lo spirito natalizio sono assolutamente assicurati.

A Piazza San Marco, poi, a metà mattinata arriva la Befana che distribuisce doni, caramelle e dolciumi a tutti i bambini presenti nella splendida cornice veneziana.

regata delle befane

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche
  • YulefestYulefestL’inverno del sud in Australia ha luogo nei mesi di giugno, luglio e agosto. I mesi di dicembre e il Natale cadono in estate. In un ...