Notizie.it logo

Rasiglia Umbria cosa vedere: le migliori attrazioni

Rasiglia Umbria cosa vedere: le migliori attrazioni

Rasiglia, un borgo caratteristico ricco di canali e poche case.

Rasiglia è un celebre borgo dell’Umbria, noto anche come “borgo delle acque” e “Venezia umbra”. Questo soprannome particolare è dovuto alla sua storia: risalente al XIII secolo, il luogo si trovava sulla tratta commerciale della Spina, che percorreva la costa adriatica fino alla capitale. Una tale caratteristica di punto strategico, tuttavia, venne meno col tempo: è infatti grazie alle sorgenti d’acqua circostanti, che permettevano un terreno fertile e una facile lavorazione della terra, che Rasiglia iniziò ad assumere una nuova identità. Scopri cosa vedere oggi a Rasiglia.

Rasiglia Umbria cosa vedere

La sensibilità per il territorio che si è sviluppata nei secoli sussiste ancora adesso: salta subito agli occhi quanto il borgo sia perfettamente conservato, complici le ridotte dimensioni (si tratta di massimo una cinquantina di case), non soltanto dal punto di vista strutturale ma anche sul piano tradizionale. Sono gli abitanti stessi, infatti, a cercare di tenere vive le caratteristiche che portano Rasiglia ad essere visitata in ogni stagione, da turisti di tutto il mondo.

L’architettura del borgo di Rasiglia è senza dubbio visibile in modo evidente non appena vi si arriva: la semplicità delle poche case è complementare alla complessità e varietà delle sorgenti d’acqua, vasche, ruscelli e cascatelle, presenti quasi ovunque.

Il primo consiglio è, quindi, quello di girovagare senza meta per le strade, in modo tale da poter scoprire con i propri occhi le bellezze che si possono incontrare.

Castello, mulino e lavatoio

Se si è interessati alla storia di Rasiglia e alle attività considerate fondamentali per la sua economia, è possibile visitare l’antico mulino e il lavatoio del paese. Mentre il primo è rimasto tale e quale ad allora (adesso vi risiede un negozio di oggetti artigianali), il secondo è stato restaurato perché potesse ritrovare lo splendore di un tempo.

Rasiglia può vantare anche un castello risalente al XV secolo, destinato ad uso militare: era proprietà della signoria Trinci di Foligno. Malgrado la sua estensione originaria, ora se ne possono visitare soltanto alcune parti: le mura e il mastio principale. A questo proposito, è da più di dieci anni che sono stati avviati dei lavori per poter ristrutturare al meglio il bene culturale. Andare a vederlo vale comunque la pena, non solo per l’importanza storica che rappresenta, ma anche per la passeggiata che porta a un punto sopraelevato del borgo, su un colle con una vista privilegiata sul verde circostante.

castello di rasiglia

Rasiglia Umbria cosa vedere a Natale

Se si decide di visitare Rasiglia nel periodo natalizio, è meglio scegliere una data tra il 26 dicembre e il 6 gennaio. In questi due giorni, infatti, da tradizione, tutti gli abitanti del borgo animano un presepe vivente, in cui ognuno ha il suo ruolo specifico da interpretare.

Un’altra manifestazione importante, adatta a chi interessano le rievocazioni storiche, è anche “Penelope a Rasiglia“, fondata per ricordare l’importanza del settore tessile per la storia del borgo.

presepe rasiglia

Dove mangiare a Rasiglia

Adesso che abbiamo scoperto cosa vedere a Rasiglia, passiamo all’aspetto gastronomico. Si possono trovare due ristoranti principali a Rasiglia, entrambi incentrati sui sapori tradizionali: il Ristorante Stella Paola e l’Osteria Piccolo Parigi. Degne di nota sono sicuramente le ricchezze ittiche provenienti dal fiume Menotra: il gambero di fiume e la trota.

I dintorni di Rasiglia

Se si sta progettando una vacanza di più giorni, Rasiglia è solo uno dei luoghi incantevoli in provincia di Foligno in cui fare tappa: la zona è decisamente ricca di verde e storia. Un esempio è il parco regionale di Colfiorito: un’oasi naturale che presenta una fauna variegata, un lago e varie chiesette da scoprire come l’Abbazia di Plestia. Consigliate anche le grotte dell’Abbadessa di Pale, aperte però soltanto nella stagione estivo-autunnale.

Abbazia di Plestia

Rasiglia: come arrivare

Come raggiungere questo borgo incantato? L’unica possibilità è in macchina o moto, siccome non è presente una stazione ferroviaria. Dal momento che i parcheggi sono molto pochi, si consiglia di partire molto presto o di lasciare l’auto sulla strada principale, poco fuori dall’entrata del borgo. Se si arriva da Foligno, le indicazioni da seguire prima di trovare quelle vere e proprie di Rasiglia sono per Valle del Menotre.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche