Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Roma, bar e negozi diventano depositi bagagli

Roma, bar e negozi diventano depositi bagagli

Arriva a Roma LuggageHero, startup danese che viene incontro ai visitatori che chiedono di depositare i propri bagagli a un bar per vedere la città.

Depositare i propri bagagli a un bar per fare un giro in città. L’idea di utilizzare i negozi e i bar come deposito delle proprie valige proviene da LuggageHero, una startup di origine danese. Il progetto ha riscosso talmente tanto successo da essere approdato persino a Roma. La città eterna conta già 20 negozi che aderiscono all’iniziativa, ma i ragazzi dietro al progetto prevedono che molto presto altre attività locali chiederanno di aderire all’iniziativa. Ecco come funziona.

Depositare i bagagli al bar

Depositare i propri bagagli direttamente al bar. Si tratta dell’ultima iniziativa promossa dal mondo delle startup, dal titolo di LuggageHero. Di origine danese, questo piccolo progetto approda finalmente nella Città Eterna. I turisti di passaggio a Roma, desiderosi di visitare la capitale d’Italia prima di ripartire potranno usufruire di questo comodo servizio che permetterà loro di lasciare i propri bagagli presso i negozi e le attività di ristorazione convenzionate alla startup.

L’idea è nata per far fronte all’esigenza di chi desidera potersi muovere anche solo per un periodo limitato in una città, senza doversi trascinare la valigia in tutti i luoghi che desidera. Inoltre, guardando al caso di Roma, non sempre ai “visitatori dell’ultimo momento” è consentito accedere ai monumenti con la valigia e – nel caso in cui non si riesca ad accedere al deposito bagagli – LuggageHero si propone come un’efficace soluzione al problema.

Per mettere al sicuro il proprio bagaglio basta recarsi presso le strutture convenzionate con la startup, tra cui negozi e bar. Alle valigie viene applicato uno speciale sigillo antimanomissione. Inoltre – per una maggiore sicurezza – al proprietario della valigia è assegnata una
copertura assicurativa fino a un massimo di 2.500 euro.

I numeri di LuggageHero

Ad oggi, i ragazzi dietro a LuggageHero hanno ricevuto un sostegno economico pari a 2 milioni di euro, collezionando circa 750 mila ore di deposito bagagli.

Un record che ha consentito agli addetti ai lavori di pensare più in grande. Ecco quindi che la startup raggiunge la Città Eterna. Il bilancio delle aziende e attività di ristorazione romana che hanno aderito all’iniziativa è di circa 20 unità, ma i ragazzi di LuggageHero prevedono di ampliarsi ancora di più all’interno della capitale.

Del resto, una città storica come Roma ha molto da offrire. Per questo, la possibilità che le domande di adesione a LuggageHero possano aumentare è potenzialmente certa. Infatti, alla luce delle lunghe attese per il proprio volo o treno, i turisti potrebbero valutare la possibilità di spendere il proprio tempo di attesa nel visitare la capitale, per poi fare ritorno al proprio scalo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche