Notizie.it logo

Sagra del tartufo 2019 in Campania: quando e dove si svolge

Sagra del tartufo 2019 in Campania

La sagra del tartufo in Campania attirerà anche nel 2019 moltissimi turisti.

Negli anni è cresciuto notevolmente il numero di appassionati di tartufo. L’Italia si colloca al primo posto tra i maggiori produttori rispetto al resto del mondo.
Il tartufo non nasce in un luogo qualsiasi ma, predilige delle regioni specifiche, per creare il suo habitat ideale. Tra queste si trovano: Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Umbria, Marche, Campania e Calabria. Ogni anno, per attirare gli amanti del gusto del tartufo, esse, allestiscono periodicamente delle sagre, al fine di far conoscere e promuovere i loro prodotti locali. Scopriamo la programmazione della sagra del tartufo 2019 in Campania.

Sagra del tartufo 2019 in Campania: date

A Bagnoli Irpino, in provincia di Avellino, tra poche settimane, si svolgerà la quarantaduesima edizione della Sagra della Castagna e del Tartufo nero. Annualmente ospita un gran numero di persone, raggiungendo cifre da record, che hanno toccato picchi di 200.000 persone, provenienti da ogni parte del’Italia e, spesso, anche dall’estero.
La sagra avrà luogo durante le ultime due settimane del mese e stupirà i suoi ospiti con un doppio appuntamento!

Le date esatte in cui si svolgerà l’evento sono indicate di seguito:

  • sabato 19 e domenica 20 ottobre;
  • venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 ottobre.

L’orario di inizio e di fine, sarà il medesimo per tutte le date: dalle 18:00 fino alle 23:45.

Saranno due weekend da non lasciarsi affatto scappare!
L’evento si svolgerà nel centro storico di Bagnoli Irpino, le cui strade saranno abbellite ed attrezzate con vari stand e palcoscenici. L’ingresso sarà completamente gratuito, mentre per usufruire delle varie consumazioni, bisognerà pagare un’esigua cifra.

Tanti spettacoli musicali e di intrattenimento, contornati da degustazioni e delizie culinarie tipiche del luogo, a base di funghi e castagne, accompagnate da un buon vino locale. L’organizzazione è stata appositamente pensata per accontentare le esigenze di ognuno, dai più grandi ai più piccoli. Infatti, gli animatori penseranno proprio a loro, tramite l’organizzazione di giochi e di simpatici teatrini. Saranno presenti numerose bancarelle, allestite per la vendita del tartufo, di castagne e di prodotti caratteristici. Mentre altre, saranno destinate al consumo in loco, di preparazioni a base dei protagonisti dell’evento, tra cui pasta, minestre, carne alla brace. Si tratta di pietanze difficilmente assaporabili in altri luoghi.

Si classifica come evento tradizionale del luogo, grazie all’impeccabile organizzazione che si sussegue, da molti anni, che è stata tramandata da generazione in generazione.
Inoltre, vengono organizzate delle escursioni e delle visite guidate, alla ricerca di tartufo e castagne, tra i boschi.

Una meta ideale, per tutti gli amanti dell’enogastronomia, che potranno godere contemporaneamente di suggestivi paesaggi e di ottima musica, in buona compagnia, degustando prodotti di alta qualità.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche