Segesta, Sicilia: cosa vedere nell’antica città

La guida a cosa vedere nella storica città di Segesta, in Sicilia, tra parchi archeologici, templi antichi e splendidi panorami naturali.

L’antica città di Segesta, in Sicilia, è ricca di luoghi storici da scoprire, ma cosa vedere in un giorno? Tante attrazioni, posti suggestivi e panorami spettacolari da non perdere durante una visita alla provincia di Trapani.

Segesta, Sicilia: cosa vedere

Il comune di Calatafimi Segesta fa parte del libero consorzio comunale di Trapani in Sicilia e ospita l’antica città di Segesta. Questa vanta alcuni dei monumenti antichi più importanti e pregevoli dell’intera regione. Infatti, sono tantissimi i turisti che ogni anno scelgono di ammirare le bellezze di questa terra.

Situato fra le colline dell’agro segestano, il paese, più conosciuto con l’originario nome di Calatafimi, rientra nel territorio del sito archeologico di Segesta.

Advertisements

Infatti, la città vanta una storia antichissima e molto interessante, mista a miti e leggende. La leggenda, infatti, dice che fu fondata dagli scampati alla guerra di Troia guidati da Enea, il quale, prima di approdare a Roma, vi lasciò una cospicua colonia di suoi concittadini. Tuttavia, la ricerca archeologica ancora agli inizi non ha verificato con chiarezza l’esistenza di chiari legami culturali fra questa città ed il mondo elimo in generale.

Vediamo, quindi, quali sono le attrazioni e i siti da non perdere durante un viaggio a Segesta.

Segesta

Tempio di Segesta

Il tempio di Segesta è un tempio greco dell’antica città di Segesta sito nell’area archeologica di Calatafimi.

Il tempio, anche denominato “Tempio Grande“, è stato costruito durante l’ultimo trentennio del V secolo a.C.. sulla cima di una collina a ovest della città, fuori dalle sue mura.

Le ricerche in questo sito non si sono fermate. Infatti, nell’aprile del 2020 è stata annunciata dalla direttrice del Parco Archeologico di Segesta la scoperta di un’epigrafe dedicatoria nei pressi del tempio. Questa fa pensare che il tempio era dedicato ad Afrodite Urania.

Teatro di Segesta

Il teatro di Segesta è uno splendido esempio di teatro greco dell’antica città di Segesta, sito nell’area archeologica di Calatafimi. Orientato a nord, verso il Golfo di Castellammare, il teatro sfrutta come scenografia lo splendido panorama del mare e delle colline a perdita d’occhio. Consta di due ingressi, leggermente sfalsati rispetto all’asse principale dell’edificio ed è in grado di contenere circa 5000 persone.

Sacrario di Pianto Romano

Il sacrario di Pianto Romano è un maestoso monumento garibaldino nel territorio del comune di Calatafimi Segesta, in località Pianto Romano. Il monumento sorge proprio nella sommità dell’altura che fu teatro della battaglia, a qualche chilometro dal centro abitato di Calatafimi. Con la sua forma di un obelisco, il monumento contiene un ossario dove sono custodite le spoglie dei caduti, garibaldini, picciotti e borbonici, e altri cimeli.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come arrivare al Porto di Mergellina: tutte le informazioni

Castello di Kamerlengo, Trogir: storia della tenuta croata

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media