Sentieri Monte Capanne, i più belli dell’Isola d’Elba

I sentieri trekking più affascinanti da intraprendere sul Monte Capanne, nell'Isola d'Elba.

L’Isola d’Elba regala momenti indimenticabili a tutti i viaggiatori, anche per gli escursionisti grazie ai meravigliosi sentieri sul Monte Capanne. Panorami mozzafiato, colori sgargianti e scorci spettacolari attendono gli esploratori sulla rinomata isola toscana.

Sentieri Monte Capanne

Compresa all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, l’Isola d’Elba è una delle destinazione più rinomate della Toscana.

Famosa per aver ospitato Napoleone Bonaparte durante il suo esilio, vanta luoghi e attrazioni imperdibili, e adatte a tutta la famiglia.

Sono tanti, infatti, i turisti che, soprattutto durante la stagione estiva, scelgono di esplorare l’isola toscana. Tra questi, inoltre, non mancano gli escursionisti, che intraprendono uno dei numerosi sentieri che raggiunge il Monte Capanne.

Vediamo, quindi, quali sono i percorsi più suggestivi da intraprendere sull’isola.

isola d'elba in 7 giorni

Advertisements

Percorso del Monte Capanne

Il Percorso del Monte Capanne parte da Marciana e compie un itinerario di andata e ritorno presso lo stesso posto. Un sentiero di 8,3 chilometri, di media difficoltà, adatto ha chi ha un minimo di preparazione fisica. Infatti, la durata del cammino è di poco meno di sei ore. Inoltre, il dislivello percorso è importante, di oltre 780 metri.

Il numero dei sentieri da seguire sono: n.

101, GTE nord, n. 110, n. 103. Un percorso particolarmente panoramico, ma che offre poche zone ombreggiate.

Lungo il percorso si incontrano diversi punti d’interesse, che meritano una piccola sosta. Parliamo del romitorio di San Cerbone, dello stesso Monte e del bivio gte nord-s. n. 110.

La cima del monte

Altro percorso, leggermente meno faticoso, è quello che raggiunge la vetta del monte. Il punto di partenza è, ancora una volta, Marciana, a quota 408 metri sopra il livello del mare, mentre l’arrivo è a Pomonte.

Il sentiero è lungo 15,8 chilometri, ma percorre un dislivello di 610 metri.

Un percorso che attraversa aree di grande interesse neologico e naturalistico, regalando un paesaggio incantevole dell’isola.

Cammino tra i boschi

Un sentiero più semplice e accessibile è quello che si inoltra tra i boschi dell’Isola d’Elba. La partenza è sempre Marciana, e il cammino richiede circa 3 ore e mezza, con un dislivello totale di 350 metri.

Pur essendo di media difficoltà, è meno impegnativo dei primi due, e regala allo stesso modo grandi emozioni.

Si parte dalla parrocchiale di Santa Caterina, salendo subito alla piazza della Gogna a Marciana, che si può raggiungere con l’autobus di linea. Il percorso da seguire per l’andata è segnalato in cartografia con il numero 1 e, nella piazza, si prende la sinistra. Sul vicoletto Sant’Agabito si va all’omonima porta e con via della Rena, si completa l’attraversamento del centro storico di Marciana.

Lungo il percorso si passa al segnavia numero 6 per raggiungere la vetta del monte.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lago del Segrino: passeggiata, spiaggia, e come arrivare

Arcevia, cosa vedere: i luoghi più interessanti da scoprire

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media