Valencia: cosa vedere in 4 giorni

Valencia si può visitare in 4 giorni. Ci sono molti luoghi suggestivi: la città vecchia, la città della scienza e le spiagge suggestive.

Valencia è una delle mete turistiche più apprezzate della Spagna. Non esiste un periodo dell’anno per visitarla, ogni occasione è buona per prendere l’aereo. La città spagnola è sicuramente favorita dal suo clima mite e caldo nella maggior parte dell’anno.

Molto spesso, infatti, i turisti non devono preoccuparsi del meteo avverso o dei cambi di temperatura improvvisi, ma godersi al meglio il giro turistico. Valencia ha molto da offrire, c’è il suggestivo centro storico, la città delle arti e delle scienze, ma anche numerose spiagge dove potersi fare il bagno. Non solo una città turistica, quindi, ma anche balneare. Se siete una famiglia non dovete preoccuparvi, perchè la città offre molte attrazioni anche per i bambini, come il Parco Gulliver e il Bioparc.

973001abdc05581542131cea37d54b61

Visitare Valencia in quattro giorni: le migliori attrazioni

Niente da temere se si hanno solo quattro giorni a disposizione per vedere la città. L’importante è organizzare l’itinerario in anticipo e seguirlo al meglio.

Per il primo giorno si consiglia La città delle arti e delle scienze, a cui dedicare circa mezza giornata, perfetta anche per i bambini, perchè al suo interno si può trovare un bellissimo acquario. Il pomeriggio si può fare una sosta al parco di Gulliver e al Palau della Musica, che si trovano subito dopo La città della scienza. Per il tardo pomeriggio fino alla sera il Barrio è perfetto, è il luogo della vita notturna e della movida, in cui gustarsi un bell’aperitivo nei numerosi locali. Nei mesi estivi il secondo giorno si può dedicare completamente al mare e ai suggestivi quartieri adiacenti, come El Cabanyal.

6400952d4c8a0dce75a12ea4cf9351d2

Quattro giorni a Valencia: cosa vedere di più suggestivo

Negli ultimi due giorni a Valencia c’è ancora molto da vedere. Non si può andar via senza aver visto la città vecchia, che può occupare una giornata intera o anche due. Da vedere sicuramente l’Arena, dove si svolge ogni anno la corrida. Il mercato centrale, a pochi passi dal municipio, è una delle mete preferite dai turisti, dove si possono trovare frutta fresca, verdure, pesce fresco e tanti prodotti locali. Ottimi da riportare a casa come ricordo. Attenzione, però, è aperto solo la mattina. Imperdibile anche La Lonja della seta, patrimonio dell’Unesco e Il Barri del Carmen. Quest’ultimo il quartiere più famoso della città vecchia, formato da tanti vicoli dove potersi perdere e ammirare la street art. La sera la città offre molti ristoranti e locali tipici, ma soprattutto non potete perdervi il municipio illuminato, insieme alla fontana di fronte. Rendono l’atmosfera molto suggestiva e perfetta per l’ultimo giorno a Valencia.

6ed84ecdfdcb66041c744045f3930be5

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come si festeggia Halloween in Spagna

Come si festeggia Halloween in Francia

Leggi anche
  • Ztl Milano, quali sono modalità pagamentoZtl Milano, quali sono le modalità di pagamento

    Modalità di pagamento per le Ztl, ossia la zona a traffico limitato di Milano: le informazioni.

  • Wizzair voli economici da ItaliaWizzair voli economici da Italia: tutte le tratte

    Wizzair: voli economici dall’Italia, le tratte e le offerte del momento.

  • Loading...
  • nuova zelanda vulcanoWhakaari: il vulcano marittimo della Nuova Zelanda

    Whakaari: il vulcano più attivo della Nuova Zelanda.

  • viaggi premio aziendaliWelfare aziendale, i viaggi premio come benefit per i dipendenti

    Viaggi premio aziendali: come incentivare i dipendenti e fare team building originale.

  • Viaggi organizzati di gruppo per singleWaynabox, viaggi di gruppo: come organizzare una vacanza

    Waynabox e viaggi di gruppo: tutte le informazioni per organizzare una partenza.

Contents.media