Valle del Belbo: cosa vedere, la guida

La guida a cosa fare e cosa vedere a Valle Belbo, in Piemonte, tra i luoghi più importanti compresi nel territorio.

La Valle del Belbo, situata nel Basso Piemonte, è ricco di luoghi incredibili da visitare: scopriamo, quindi, cosa vedere e cosa fare.

Valle del Belbo: cosa vedere

Una destinazione perfetta per una scampagnata alla scoperta di luoghi meravigliosi e panorami incredibili è proprio la Valle del Belbo.

Ci troviamo nel Basso Piemonte, lungo il corso dell’omonimo torrente. Questa zona attraversa, dal confine con la Provincia di Savona, il Sud della Provincia di Asti e le provincie di Cuneo e Alessandria. Sorge in una zona nota per la produzione del vino e offre meravigliosi panorami collinari e vignaioli.

Questi panorami hanno, inoltre, ispirato alcune delle principali opere di Cesare Pavese e Beppe Fenoglio. Vediamo, adesso, quali sono i luoghi più importanti da visitare lungo la valle.

Benevello

Lungo la valle si trova Benevello, nella provincia di Cuneo. Durante la passeggiata potrete arrivare fino alla Chiesetta della Madonna di Langa. La leggenda vuole che all’antica Pieve si fermò a pregare San Francesco in viaggio verso Cortemilia.

Ricostruita solo nel 1923, la chiesetta gode di una posizione panoramica in mezzo alla natura, tra il fresco delle piante. Questo splendido scenario è perfetto da visitare in ogni stagione.

Benevello

Nizza Monferrato

Il comune di Nizza Monferrato, della provincia di Asti, rappresenta uno dei luoghi italiani di produzione vinicola più noti al mondo, soprattutto per quanto riguarda i vini rossi e gli spumanti.

Questo splendido comune è stato, inoltre, riconosciuto come Patrimonio dell’umanità UNESCO per i suoi beni paesaggistici e per il vino Barbera. Un luogo assolutamente da visitare, soprattutto per gli amanti e gli intenditori del buon vino.

Nizza Monferrato

Canelli

Sempre in provincia di Asti, Canelli è, insieme a Nizza Monferrato, il secondo centro più importante della provincia, sia come realtà produttiva e culturale sia per numero di abitanti.

In più, nel 2014, 2014, Canelli e l’Asti Spumante vengono proclamate patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, parte integrante del territorio del Paesaggio vitivinicolo del Piemonte.

Da non perdere una visita alle cantine sotterranee di invecchiamento dello spumante. Si tratta di vere e proprie cattedrali sotterranee, che si diramano sotto la città, capolavori d’ingegneria e di architettura enologica.

Costigliole d’Asti

Uno dei luoghi più interessanti da visitare è Costigliole d’Asti, caratterizzato dai castelli storici e luoghi di grande interesse storico. Uno di questi è il Castello di Burio, il secondo grande maniero della zona, dopo il castello di Costigliole d’Asti.

Il castello di Costigliole d’Asti è un castello di origine medievale che fa parte del circuito “Castelli Aperti” del Basso Piemonte. Pare, inoltre, che l’inizio della costruzione risalga intorno al 1041.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cicloturismo in Germania: informazioni per un tour in bici

Porto Canale Leonardesco di Cesenatico: informazioni e visita

Leggi anche
  • Weekend gourmet a Ogliastra in SardegnaWeekend gourmet a Ogliastra in Sardegna
  • Weekend vendemmia FranciacortaWeekend di vendemmia in Franciacorta
  • Loading...
  • vacanza in salentoVivere appieno la propria vacanza in Salento

    Il Salento vanta una ricchezza impareggiabile di spiagge bellissime, ma anche di patrimoni culturali, di buona cucina e tradizione.

  • RomaVisitare Roma in una giornata: cosa vedere assolutamente

    Roma in 24 ore: ecco cosa non si deve assolutamente perdere anche se si hanno solo poche ore a disposizione nell’incantevole capitale italiana.

  • Visitare FirenzeVisitare Firenze in un giorno

    Viaggiare a Firenze: un breve itinerario che illustra le principali e le più belle tappe da percorrere e da scoprire nel capoluogo toscano, considerata una delle più belle città di Italia e del mondo.

Contents.media