Viaggio in Papua Nuova Guinea, tutte le informazioni e consigli

Un gioiello dell'Oceania, spiagge da scoprire e tante curiosità sul suo nome: Papua Nuova Guinea.

Spiagge paradisiache, barriera corallina, paesaggi incontaminati, vulcani fumanti, decine di isole incastonate come gioielli nell’Oceano Pacifico. Questo è quello che offre la Papua Nuova Guinea, bellissima penisola dell’Oceania, seconda per dimensioni solo dopo l’Australia, meta ideale per concedersi una pausa di pace e tranquillità lontano dalla routine quotidiana.

Prima di partire però, ci sono alcune informazioni da sapere, e alcuni consigli da prendere in considerazione in modo da godersi al massimo la permanenza in questo meraviglioso paese. Scopriamo tutte le informazioni e consigli per un viaggio in Papua Nuova Guinea.

Viaggio in Papua Nuova Guinea

“Ilhas dos papuas”, così nel 1526 un funzionario portoghese in visita, Jorge de Meneses, soprannominò l’isola, cioè “Isola degli uomini dai capelli crespi“, osservando appunto i capelli crespi degli abitanti locali; mentre al navigatore spagnolo Íñigo Ortiz de Retes sembrò che gli isolani somigliassero agli abitanti della Guinea, paese dell’ Africa occidentale, per cui chiamò l’isola “Nueva Guinea“.

Da qui il nome Papua Nuova Guinea.

La Papua Nuova Guinea è situata sull’isola di Papua, che condivide con l’Indonesia. Ha un territorio vasto, che include circa 80 isole. Non tutto il territorio è ideale da visitare a causa della mancanza di comunicazioni efficaci; il paese sta ancora cercando di modernizzarsi.

Una parte della popolazione vive in città dotate di ogni comfort ma un’altissima percentuale abita ancora in piccoli e sperduti villaggi, dove il tempo sembra essersi fermato e la vita è rimasta praticamente immutata nel corso dei secoli.

Che clima bisogna aspettarsi? Il clima che troverete durante un viaggio in Papua Nuova Guinea è equatoriale-tropicale a seconda della zona, con temperature medie praticamente costanti tutto l’anno e che oscillano tra i 22/30°C. Le piogge sono molto frequenti nel periodo da novembre a maggio, la famosa stagione delle piogge dove non è da escludere la possibilità di cicloni tropicali. Più tranquillo invece il periodo che va da giugno a settembre dove le pioggie sono sicuramente più contenute e meno pericolose.

Cosa vedere

Le zone più accessibili e visitate durante un viaggio in Papua Nuova Guinea, sono tre: Port Moresby, l’isola di New Britain e Madang.

Port Moresby, situata sulla costa meridionale è la città più comoda e completa per i turisti in quanto è piena di hotel con servizio di noleggio auto, ristoranti, e servizi per i turisti come agenzie che organizzano tour ed escursioni.

Ospita inoltre l’aeroporto più importante della nazione, raggiungibile dall’Italia mediante un volo con un paio di scali: il primo in una città europea e l’altro in una città asiatica, il più delle volte Manila o Singapore; insomma, 20-30 ore di volo (senza contare il tempo d’attesa tra uno scalo e l’altro)

La New Britain è l’isola più grande del paese. Facilmente raggiungibile dalla capitale grazie a voli veloci e a basso costo, è molto apprezzata dai turisti per la sua bellezza, per le attività di immersione e per Mount Tavurvur: uno dei vulcani più famosi e antichi della penisola. Si trova a pochi passi dalla costa, ed offre una vista mozzafiato ai turisti che dalla spiaggia ne possono contemplare il cratere fumante!

Madang: la zona di Madang è un paradiso di parchi, vie di navigazione e spiagge tropicali. Tappe obbligatorie sono sicuramente Kranket e Siar Islands, due dei luoghi più famosi per nuotare nelle acque azzurre del Pacifico.

Ogni provincia in Papua Nuova Guinea sostiene di essere la migliore per gli appassionati di immersione, ma Madang vanta isole vulcaniche e una barriera corallina con una visibilità eccezionale. Da non perdere una visita al Faro di Kalibobo, un monumento simbolo della Guardia Costiera e i 34 siti di immersione di navi affondate nella baia di Hansa.

Madang è anch’essa facilmente raggiungibile da Port Moresby grazie alla disponibilità di voli giornalieri. Non mancano attività per gli amanti dell’altitudine: Mount Wilhelm, la vetta più alta del paese con 4509 metri di altezza ubicata a pochi chilometri da Madang, è il posto giusto per gli amanti della montagna e delle scalate.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa fare a Numana e Sirolo: tutte le attività e cose da vedere

Viaggio in Islanda fai da te, come organizzarsi: il nostro itinerario

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.