Vienna: escursioni turistiche di un giorno

Sette delle migliori escursioni per trascorrere una giornata unica e indimenticabile a Vienna e avere la migliore vacanza di sempre.

Vienna, conosciuta soprattutto come centro di musica, arte e grande cucina, è una delle destinazioni turistiche più popolari d’Europa. Con quasi 200 palazzi, castelli e chiese, la capitale dell’Austria è ricca di monumenti architettonici da esplorare e godere. Dall’Opera di Stato di Vienna ai caffè secolari.

Vienna: escursioni turistiche

Con il suo sistema di trasporto moderno e gli alloggi confortevoli, la porta dell’Europa centrale serve anche come base per esplorare altri luoghi. Ecco alcune gite di un giorno da Vienna che meritano sicuramente una visita.

Bosco di Vienna

Delimitato da quattro fiumi, il Bosco Viennese è il più noto dei cinque distretti che compongono la Bassa Austria. Una volta designata come terreno di caccia per i reali austriaci, la foresta è stata quasi persa per lo sviluppo durante il 19° e 20° secolo, ma la protesta pubblica ha portato il governo a dichiarare il Bosco di Vienna un’area protetta nel 1987.

Gli altipiani boscosi circondano ancora Vienna, anche se le foreste sono più scarse nella parte orientale della città. La foresta può essere facilmente esplorata prendendo un treno turistico o un tram fino alla cima della collina Kahlenberg, dove i visitatori possono godere di una vista mozzafiato sulla foresta e sulla città.

Krems

Situata a ovest di Vienna, la città storica di Krems segna il punto in cui i fiumi Danubio Blu e Krems si incontrano all’inizio della valle di Wachau.

Durante il XII secolo, quando la casa di Babenberg governava l’Austria, la città rivaleggiava con Vienna per dimensioni e importanza. Oggi, la principale attrazione turistica della città è il centro storico del XVIII secolo, splendidamente conservato, che si arrampica dalle rive del Danubio fino alle colline. Krems è anche ricca di cultura. Una passeggiata lungo l’Arts Mile della città porta i visitatori a un’intrigante serie di gallerie, musei e negozi. I ristoranti e i bar servono vino fatto con uve coltivate localmente.

Bratislava

Facilmente raggiungibile da Vienna in treno, autobus o auto, la capitale della Slovacchia può essere raggiunta anche con un giro panoramico in aliscafo sul Danubio. L’antica Bratislava è stata occupata fin dal neolitico da un numero apparentemente infinito di conquistatori. Ora una delle città più prospere d’Europa, Bratislava ha recentemente rinnovato la sua città vecchia medievale in condizioni quasi immacolate, con l’aggiunta di numerosi caffè all’aperto, pub, negozi e ristoranti. Il quartiere è dominato dal Castello di Bratislava, una struttura del 13° secolo che è stata anche sottoposta a un’ampia ristrutturazione.

Abbazia di Melk

La ricchezza dell’Austria del 18° secolo può essere vista nel magnifico monastero benedettino di Melk nella regione della Valle Wachau a ovest di Vienna. Con la sua cupola di 20 piani, le torri ornate e gli interni opulenti, l’abbazia è un magnifico esempio di architettura alto barocca. La struttura originale fu costruita nell’XI secolo come un castello su uno sperone roccioso che domina la valle, ma la maggior parte degli edifici attuali fu costruita tra il 1702 e il 1736. I punti salienti includono la chiesa abbaziale di San Pietro e San Paolo, gli affreschi barocchi del soffitto dell’artista austriaco Paul Troger e una biblioteca che ospita più di 100.000 libri e manoscritti.

Budapest

A due ore e mezza di macchina a est di Vienna, lungo il Danubio, si arriva a Budapest, dove il fiume divide la capitale dell’Ungheria in due distretti distinti. Nella parte collinare di Buda si trova il Palazzo Reale del XIII secolo, una struttura gigantesca che è stata distrutta e ricostruita sei volte durante la sua lunga storia. Il complesso ora ospita il Museo di Storia di Budapest e la Galleria Nazionale Ungherese. Nella parte più pianeggiante di Pest si trova il rivitalizzato quartiere ebraico della città, che vanta la seconda sinagoga più grande del mondo. Con oltre 100 sorgenti calde naturali in città, nessuna visita a Budapest è completa senza un rilassante bagno in una delle terme della città.

Salisburgo

I fan del film del 1965 ‘The Sound of Music’ troveranno difficile non esplodere in una canzone quando visiteranno Salisburgo, la città austriaca che ha fatto da sfondo al film accattivante. Dall’architettura barocca e dai giardini pittoreschi al fiume Salzach blu e alle montagne innevate che lo circondano, il luogo che la famiglia Von Trapp chiamava casa è semplicemente incantevole. Come luogo di nascita di Wolfgang Amadeus Mozart, Salisburgo è anche una destinazione di viaggio popolare per gli amanti della musica classica. Con il suo quartiere medievale splendidamente conservato, il castello sulla collina, le chiese rinascimentali e l’affascinante serie di negozi di specialità; la quarta città più grande dell’Austria è una gita di un giorno da non perdere da Vienna.

Valle di Wachau

In bicicletta, in macchina o in crociera sul Danubio, la valle della Wachau è universalmente riconosciuta come uno dei paesaggi più pittoreschi dell’Austria. L’intera valle è circondata da castelli, vigneti e villaggi pittoreschi. La valle inizia a ovest di Vienna e si estende per 40 km tra le città di Krems e Melk. I vigneti della Valle di Wachau producono alcuni dei migliori vini austriaci, e la graziosa città di Dürnstein è un luogo ideale per fermarsi e assaggiare le varietà. Le rovine del castello di Dürnstein sono tutto ciò che rimane del luogo dove il re Riccardo Cuor di Leone d’Inghilterra fu imprigionato nel 12° secolo.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour del Belgio in 3 giorni: le tappe consigliate

I laghi più belli dell’Austria: dove andare a rilassarsi

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media