Visitare Roma con bambini, dove andare?

A Roma anche i più piccoli si divertiranno, con dei parchi sensazionali!

Nonostante le dimensioni mastodontiche di Roma possano spaventare i più, nella realtà è una città abbastanza semplice da girare coi bambini perché l’organizzazione della metropolitana con le tessere convenienti e quella degli autobus futuristici che conducono alle principali attrazioni, rendono più semplice e più bella una gita nel mondo romano.

Visitare Roma con bambini

Iniziando da Città del Vaticano, che è lo Stato più piccolo del mondo, si può optare per un itinerario che comprenda: la Basilica di San Pietro, con l’immensa Pietà di Michelangelo; i Musei Vaticani; gli affreschi della Cappella Sistina, che potrebbero affascinare almeno tanto quanto un buon cartone animato, le cui spiegazioni possono anche essere affittate tramite audiocassetta.

Anche il magnifico Colosseo é degno di attenzione: presente su qualsiasi libro che parli di Roma, sulle cartoline mandate dai parenti, se persino usato come sfondo in serie tv e cartoni animati, quest’opera gigantesca accoglieva ben 80000 persone quando veniva usato come stadio.

Si raccomanda di giungere di buon mattino per visitarlo adeguatamente e, camminando sugli spalti, si potrebbe spiegare ai bambini come fosse gremito di gente ogni volta che vi fosse un evento con gladiatori o bighe.

La fontana di Trevi, alta sei metri, é la più fotografata al mondo, con le sue imponenti statue è uno dei simboli di Roma ed il gioco di gettarvi dentro una monetina potrebbe stimolare la fantasia dei propri piccoli.

Rimarranno estasiati i bambini da piazza Navona e dall’enorme massa di gente che la frequenta: ben serrati mano nella mano perché non si perdano in tanta bellezza, si potrebbe far veder loro la fontana dei Fiumi, e spiegare come il tentativo di Gian Lorenzo Bernini di riassumere I quattro fiumi più importanti della storia (Nilo, Gange, Danubio e Rio della Plata) sia stato un tentativo ben riuscito.

E con non far vedere alle nuove generazioni la bellezza del Bioparco? In una vasta area di Villa Borghese vivono quasi 1500 animali di 222 specie diverse: dai grandi esemplari, a quelli più piccoli, questo Biobarco, che non è appunto il solito giardino zoologico, rende reale ciò che I bambini hanno visto in tv o nei libri con la possibilità di ammirare elefanti, giraffe, leoni, e ancora ippopotami, gorilla, cammelli, lemuri, varani e uccelli rari.

Meraviglioso è anche il Rettilario, dove osservare boa, pitoni e anaconde da più vicino. Giornalmente sono organizzate al Bioparco gite destinate alla sensibilizzazione e alla conoscenza del mondo animale studiate appositamente per i bambini e durante il sabato e la domenica è possibile aiutare gli addetti a dar da mangiare ad alcune specie di animali.

Per i più timorosi esiste una area giochi poco lontana.
Bisognerà avere davvero coraggio per affrontare la Bocca della Veritá: rilevatore di bugie imperituro, può diventare un ottimo trucco per scoprire l’origine di qualche marachella di cui non si era venuti a capo in precedenza.

Con la missione di far conoscere il mondo dei grandi ai bambini, nasce anche il museo Explora, collocato in via Flaminia, qui vengono organizzati laboratori didattici che coprono tutte le fasce d’età, anche per bambini sotto i tre anni.

Per i più tecnologici ( e qui c’è da ammettere che la nuova generazione sia molto più preparata in questo senso) è bene visitare il museo Rewind, dove un viaggio virtuale nel IV secolo d. C. Li collocherà nelle stanze di allenamento dei gladiatori.

I bambini vengono accolti da guide vestite come antichi romani.
Anche il Parco Regionale Appia Antica organizza attivitá per bambini e può essere visitato lungo il percorso delle Catacombe, che si ricorda essere una strada al traffico, dotata però di centri per il noleggio di biciclette.

Archiviata la parte culturale di questa meravigliosa città ricca di spunti e di storia, esistono anche diversi parchi divertimento raggiungibili mediante navette apposite con partenza dalla stazione: Raimbow Magic Land e Zoomarine sono due grandi esempi. Il primo è dotato di attrazioni anche per i più piccoli, il secondo è un parco acquatico con spettacoli con i delfini e con tutte le creature che abitano il mare.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vienna cosa vedere in 4 giorni, il tour completo

Skyline Milano, dove ammirarlo?

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.