Le migliori escursioni di Bali, in Indonesia

Bali ha davvero mille sfaccettature, non solo spiagge e templi, ma anche percorsi di trekking per escursioni eccezionali.

Bali è forse più conosciuta per le sue spiagge spettacolari e l’atmosfera rilassata, ma per coloro che cercano qualcosa di più avventuroso, l’isola è piena di fantastici sentieri per il trekking. La maggior parte dei sentieri di Bali offrono viste spettacolari e sono abbastanza vari per tutti i livelli, dagli escursionisti principianti agli appassionati di fitness.

Bali: escursioni da fare

Il periodo migliore per fare escursioni a Bali è durante la stagione secca (da maggio a settembre), perché in questo modo avrai la migliore possibilità di avere una vista chiara e un sentiero non scivoloso.

1. Monte Batur

Il Monte Batur, o Gunung Batur, è di gran lunga una delle escursioni più note di Bali. Torreggiando sull’isola a 1.717 m di altezza, il monte Batur è un vulcano attivo che si affaccia sul lago Batur.

La maggior parte delle persone sceglie di partire la mattina presto per godersi la famosa vista dell’alba del Monte Batur – ma per fare questo si dovrebbe partire intorno alle 4 del mattino, quindi se non sei una persona mattiniera potresti voler fare un altro percorso.

Ci sono due percorsi principali per questa escursione a Bali. Il più popolare, e più difficile, parte da Pura Jati o da Toya Bungkah sul lago Batur, impiegando circa due o tre ore per raggiungere la cima.

Il percorso più facile consiste nel guidare verso Songan, girare a sinistra a Serongga e guidare fino a raggiungere un parcheggio. Da lì, ci vogliono solo circa 45 minuti per raggiungere la cima. In entrambi i casi, è meglio organizzare una guida che vi accompagni.

2. Monte Agung

Come la montagna più alta dell’isola, il Monte Agung è considerato il vulcano più sacro di Bali, ritenuto dalla gente del posto una replica del Monte Meru, l’asse centrale dell’universo. Questo è un trekking a Bali popolare ma incredibilmente impegnativo e, come il Monte Batur, è spesso apprezzato per la sua alba – ma tenete presente che dovrete partire ancora prima per godervela. Con i suoi 3.031 metri di altezza, ci vogliono circa 12 ore di cammino (6-7 ore a tratta) se si parte dal tempio di Besakih.

In alternativa, si può partire da Pura Pasar Agung per un’escursione leggermente più breve di 3-4 ore a tratta. Entrambi i percorsi richiedono una guida.

Suggerimento: è vietato fare l’escursione sul Monte Agung durante le feste religiose.

3. Tirtagangga

La zona di Tirtagangga, nella parte orientale di Bali (Abang), è conosciuta soprattutto per il suo palazzo d’acqua della metà del 20° secolo, le sue belle risaie lussureggianti e i sistemi di irrigazione che scorrono tra di esse. Tuttavia, la zona ha anche diversi piacevoli sentieri escursionistici. Gli escursionisti tranquilli possono semplicemente prendere un paio d’ore per passeggiare nella zona, mentre gli escursionisti più esperti possono organizzare una guida che li accompagni lungo un percorso più impegnativo.

Una grande opzione è il sentiero lineare da Tirtagangga che ti porta attraverso gli affascinanti villaggi di Lempuyang, Bukit Kusami e Budakaling, della durata di circa 6 ore in totale. Quando hai finito, fai un salto al palazzo dell’acqua Taman Tirta Gangga per un tuffo nella sua grande piscina, o goditi un po’ dell’artigianato locale nei villaggi vicini. L’ingresso costa circa 40.000 IDR (2,83 dollari) a persona.

Suggerimento: è meglio affrontare questi sentieri al mattino presto per evitare il caldo.

4. Candidasa

Candidasa è una zona molto collinosa, perfetta per alcune belle escursioni a Bali. Il sentiero principale parte da Tenganan, un piccolo villaggio antico nella reggenza di Karangasem. Il sentiero continua verso i vicini villaggi di Macang e Ngis, passando attraverso foreste pluviali e campi di riso lungo la strada, prima di tornare indietro a Tenganan. Questo trekking non è molto lungo e dovrebbe durare solo un paio d’ore, ma è meglio se fatto con una guida. Come la maggior parte dei trekking di Bali, parti la mattina presto per evitare il caldo soffocante.

5. Sambangan

C’è una buona ragione per il soprannome di questo sentiero, poiché il Giardino Segreto è nascosto nella giungla di Sambangan, nel nord di Bali. Questo sentiero di Bali inizia al parcheggio della cascata Sambangan Secret Garden. Da lì, sono circa 3 o 4 ore di cammino per raggiungere le tre spettacolari cascate: Pucuk, Kroya e Kembar. Lungo la strada, passerete alcune risaie e deliziose coltivazioni di caffè, cacao, zucchero di palma e banane.

Suggerimento: assicuratevi di portare il vostro costume da bagno per un bagno rinfrescante prima di tornare alla vostra auto.

6. Giungòa di Munduk

Munduk è una delle migliori zone di Bali per gli appassionati di escursionismo, con 12 splendidi sentieri tra cui scegliere, tra cui l’escursione di 2 ore alla Red Coral Waterfall e l’impegnativo trekking di 6 ore alla Dutch Colonial. Potrai ammirare cascate, templi nascosti, foreste pluviali e altro ancora. Assicurati di fare un po’ di ricerche in anticipo per trovare un percorso che si adatti al tuo livello di abilità (e a quello che vuoi vedere), e poi noleggia una guida per non perderti.

Il villaggio di Munduk è facilmente raggiungibile, non lontano da Bedugul, il nome dato agli altipiani centrali di Bali. Si può ottenere un autista privato da dove si alloggia o noleggiare una moto da Bedugul. Munduk è relativamente piccola e tutti i suoi sentieri sono segnalati.

Suggerimento locale: assicurati di goderti una tazza di caffè Luwak caldo in città quando hai finito e fai due chiacchiere con gli amichevoli abitanti del posto.

Leggi anche: Foresta delle scimmie di Ubud: tutte le informazioni per la visita

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Viaggio a Tokyo: cosa fare nell’eccentrica capitale giapponese

Migliori posti da visitare nelle Filippine: la nostra guida

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media