Cadipietra, Valle Aurina: escursioni ed itinerari

Escursioni e itinerari per Cadipietra, nella Valle Aurina, tra i sentieri più suggestivi del Trentino-Alto Adige.

Le escursioni verso Cadipietra, nella Valle Aurina, in Trentino-Alto Adige, è uno dei percorsi più emozionanti della regione. Vediamo, quindi, tutti i dettagli per intraprendere il sentiero e quali sono le curiosità sulla pietra scolpita.

Cadipietra, Valle Aurina: escursioni

Cadipietra, situata a 1054 metri sopra il livello del mare, è la località principale del comune di Aurina, e deve il suo nome alle gigantesche costruzioni in pietra che si trovano nel paese.

Nel cuore della località, accanto alla chiesa parrocchiale, si trova il museo delle miniere Granaio di Cadipietra. Questo, in origine era il magazzino per i minatori di Predoi. Invece, dal 2000 ospita la collezione mineraria della famiglia Enzenberg che comprende mappe della miniera, pitture, reperti storici e documenti risalenti al Quattordicesimo secolo.

Non solo cultura però attende i visitatori a Cadipietra, ma anche natura e numerose possibilità per trascorrere una vacanza attiva, grazie soprattutto all’area escursionistica e sciistica Klausberg.

Infatti, la cabinovia porta i viaggiatori fino in cima, dove vi si apre uno splendido panorama da ammirare. Da qui, poi, iniziano delle splendide escursioni, come ad esempio il Lago di Chiusa raggiungibile facendo una breve e facile camminata.

Vediamo, quindi, quali sono le migliori escursioni della Valle Aurina da intraprendere con la famiglia.

Aurina

Sentiero della parete scolpita

Il sentiero della parete scolpita è uno dei più interessanti e rilassanti della località di Cadipietra. Il percorso inizia dal margine inferiore di Cadipietra a quota 1045 metri. Da qui si segue il sentiero numero 8, arrivando quasi in piano ai masi Mair, a quota 1095 metri, e si procede, poi, in lieve salita alla stradina che attraversa la gola del Rio Frankbach con le meravigliose cascate sotto ai masi Apfalter.

Da qui, poi, si sale in breve alla strada forestale 18, che passando ai piedi della parete di marmo conduce al maso Platter a 1200 metri.

Per il ritorno, invece, si prosegue seguendo l’indicazione «Mühlegg» sul sentiero 12. Quindi si scende ai prati ed alle case del fondovalle ed alla palazzina dellamministrazione delle ex miniere, a 1030 metri di altitudine. Un po più in basso si attraversa il torrente. Da qui, poi, si torna fra case e poi per prati e bosco in piano al ponte del paese, ed al punto di partenza.

I mesi migliori per intraprendere il sentiero va da giugno ad ottobre ed è molto semplice ma regala comunque incredibili paesaggi. In totale, la distanza da percorrere è di 5,7 chilometri, in circa 2 ore e mezza, con un dislivello di appena 190 metri. Infatti, si raggiunge un’altitudine massima di 1219 metri sul punto più alto del percorso.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Capodanno 2021 alle Maldive: San Silvestro e relax

Lago di Gries e i sentieri più suggestivi da intraprendere

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • 
    Loading...
  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.