Cattedrale di Lisbona: storia, curiosità e visita

La storia e le curiosità sulla storica Cattedrale di Lisbona, uno dei luoghi più imperdibili da visitare nella capitale portoghese.

La Cattedrale di Lisbona è uno dei principali luoghi della capitale portoghese, tappa imperdibile di un viaggio. La famosa chiesa, infatti, racconta la storia della città e custodisce importanti opere di incomparabile bellezza.

Cattedrale di Lisbona: la storia

La cattedrale patriarcale di Santa Maria Maggiore, in portoghese Sé de Lisboa o Igreja de Santa Maria Maior, è il principale luogo di culto cattolico della città.

Si tratta, infatti, della chiesa madre dell’omonima arcidiocesi metropolitana.

La sua storia ha origine nel 1150. Infatti, tre anni dopo aver riconquistato la città di Lisbona sottraendola ai Mori, Alfonso I del Portogallo fece costruire una chiesa per il nuovo vescovo di Lisbona, il crociato inglese Gilbert di Hastings. La cattedrale sorgeva sul terreno di una vecchia moschea.

Cattedrale di Lisbona storia

Opere e architettura

L’antica cattedrale, distrutta da tre terremoti nel XIV secolo e da quello del 1755, nei secoli subì notevoli trasformazioni e oggi è un insieme di vari stili architettonici. Infatti, la facciata principale della cattedrale è in stile romanico. Questa, poi, è affiancata da due torri campanarie gemelle con coronamento merlato. La cattedrale, con i suoi diversi stili architettonici, rappresenta la fusione equilibrata e superba del gotico e romanico.

Al centro della facciata, si trova il portale sormontato dal grande rosone circolare.

L’interno della cattedrale è a croce latina, con tre navate e profonda abside con splendide cappelle radiali.

All’interno della cattedrale vi sono suggestive decorazioni in stile barocco volute da João V nella prima metà del XVIII secolo.

Molto suggestiva, poi, è la cappella dei santi Cosma e Damiano. Qui, infatti, si trovano sarcofagi del XIV secolo di Lopo Fernandes Pacheco, compagno d’armi del re Alfonso I, e della seconda moglie, Maria de Villalobos.

Sulle tombe sono scolpite le figure del nobile con la barba e la spada in mano e della moglie che stringe un libro di preghiere, con i cani seduti ai piedi. Nella cappella adiacente, invece, vi sono le tombe di Alfonso IV e della moglie Dona Beatriz.

Molto interessante, poi, è il Chiostro risalente al Trecento i cui scavi archeologici al suo interno hanno permesso di rinvenire oggetti d’epoca fenicia, araba e romana.

Visita alla Cattedrale

La Cattedrale, situata a Largo da Sé, è aperta alle visite tutti i giorni dalle 9 alle 19, e la domenica fino alle ore 20. Raggiungere la chiesa è molto semplice anche con i mezzi pubblici. Infatti, nelle vicinanze si trovano le fermate Limoeiro, Se e Sul E Sueste.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Baia di Ieranto: percorso a piedi e indicazioni

Migliori spiagge della Maremma Toscana: la classifica

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.