Notizie.it logo

Colombia cosa vedere in 15 giorni, l’itinerario completo

colombia cosa vedere in 15 giorni

15 giorni alla scoperta della terra colombiana.

Tra i paesi di maggior impatto e fascino, che negli ultimi anni sono diventati meta turistica di primario interesse a livello internazionale, vi è indubbiamente la Colombia, realtà dal passato difficile, ma che oggi è molto cambiata. Se si dovesse avere l’occasione di trascorrervi 15 giorni di vacanza, bisogna cogliere l’occasione al volo, perchè questo paese ha davvero tantissime attrattive. Se si sta pensando ad un itinerario attraverso la Colombia, qui di seguito eccone uno che potrebbe fare al proprio caso.

Colombia cosa vedere in 15 giorni

Prima settimana

Un itinerario alla scoperta della Colombia potrebbe partire senza dubbio da Bogotà, la capitale. La città da un punto di vista geografico è al centro del paese e ne è anche il fulcro economico e politico. Il primo luogo da vedere è Plaza de Bolivar, la quale è ovviamente dedicata a Simon Bolivar.

In questa stessa piazza si ha la possibilità di vedere anche la statua a lui dedicata, che è nata grazie all’estro e alla bravura dello scultore italiano Pietro Tenerani.

Tra i quartieri da visitare spicca La Candelaria, mentre tra i luoghi più importanti vi è senza dubbio il Museo Nacional.

Poco distante dalla capitale si trova Zipaquira, che è la seconda tappa di questo itinerario. Perchè questa realtà semi-urbana merita di essere inserita subito dopo la capitale?

Indubbiamente per la presenza della Cattedrale del Sale, che come si può intuire è un luogo di culto costruito su una ex miniera di sale. La scoperta di Bogotà e di questo piccolo borgo portano via circa 3 giorni.

bogotà

Il quarto giorno potrebbe essere quello dedicato a Mitù: questo è il nome di un minuscolo villaggio da cui si può partire per vivere uno dei momenti più belli del proprio viaggio alla scoperta della Colombia, ovvero quello che conduce nella parte dell’Amazzonia che si trova nel paese. Qui si può trascorrere una intera giornata, per poi tornare a Bogotà e ricaricare le batterie.

Il quinto giorno, a patto di alzarsi di buon mattino, si potrebbe di nuovo salutare la capitale e dopo aver percorso 500 km, arrivare a San Augustin. Questo affascinante luogo è uno dei siti archeologici più importanti del mondo per quanto concerne le civiltà presenti in America Latina prima di Colombo.

Sesto e settimo giorno varrebbe la pena trasferirsi a Calì, città che un tempo era nota per la criminalità, ma che oggi ha tanti luoghi di grande interesse, come ad esempio le 10 statue raffiguranti gatti, sparse per la parte vecchia della città.

calì

Seconda settimana

La seconda parte di un viaggio in Colombia di 15 giorni potrebbe iniziare da Buenaventura, località balneare che si trova sul Pacifico e che risulta perfetta per trascorrere almeno un paio di giorni dedicati interamente alla tintarella e al riposo totale.

La mattina del decimo giorno si potrebbe scegliere di recarsi nella regione di Eje Cafetero, che è nota in tutto il mondo per il fatto di essere la zona della Colombia dove si produce il caffè.

Vicino ad essa si trova il Parco Nazionale Los Nevados, a cui potrebbe essere dedicata una intera giornata: questo riserva naturale è davvero affascinante per la varietà della natura che si può ammirare. Gli ultimi 4 giorni potrebbero infine essere equamente suddivisi tra altre 2 città molto importanti, quali Medellin e Cartagena.

medellin

Per visitare la prima bisogna spostarsi nuovamente verso il centro e tra i luoghi da visitare assolutamente vi è sicuramente il polo museale dedicato a Botero.
Gli ultimi 2 giorni a Cartagena potrebbero invece essere molto interessanti da un punto di vista storico, perchè questa è una delle città dove si sono svolti alcuni degli eventi più importanti della storia colombiana.

Cartagena

© Riproduzione riservata
Leggi anche