Come preparare il tuo telefonino per una vacanza all’estero?

Viaggiare, che bellezza! Esplorare nuove città, paesi, culture. Rilassarsi su una spiaggia o avventurarsi in lunghe camminate nei boschi. Cercare di ritrovare sé stessi con un viaggio solitario o condividere nuove esperienze in gruppo. Ce n’è per tutti i gusti.

Viaggiare, che bellezza! Esplorare nuove città, paesi, culture. Rilassarsi su una spiaggia o avventurarsi in lunghe camminate nei boschi. Cercare di ritrovare sé stessi con un viaggio solitario o condividere nuove esperienze in gruppo. Ce n’è per tutti i gusti.

Ognuno ha un modo particolare di viaggiare e prepararsi a un viaggio. Non si può veramente dire che ci sia un metodo migliore di altri in quanto si tratta di una cosa molto personale. Soprattutto se si viaggia per piacere, l’esperienza dev’essere il più gradevole possibile. Ci sono però alcuni accorgimenti che, a prescindere dal tipo di viaggiatori che si è, possono sempre essere utili.

In questo articolo, diamo dei consigli su come preparare il telefonino al meglio per un viaggio all’estero. Il cellulare è un mezzo importantissimo quando si viaggia e potenziarlo con qualche accorgimento può renderlo ancora più utile.

Verificare la copertura del roaming: chiamate, SMS e dati cellulare

Fortunatamente, da qualche tempo a questa parte, quando si viaggia all’interno della Comunità Europea si può liberamente usare il telefono per chiamate ed SMS come se fossimo in Italia. L’unico fattore non incluso nel roaming comunitario sono i dati cellulare. Per questo motivo, è importante verificare sia la copertura roaming verso il paese che si intende visitare, sia quali sono le politiche della propria compagnia riguardo l’utilizzo di dati all’estero.

Avere internet sempre a portata di mano è fondamentale. Non solo per ricercare informazioni ma anche per rilassarsi. Magari controllare i propri social, leggere qualche notizia o giocare al casino online italiano, per passare del tempo in relax prima della prossima avventura. Insomma, è importante essere sicuri che, all’occorrenza, si possano utilizzare i dati cellulare. In caso contrario, potrebbe essere il caso di cercare dei servizi alternativi a quelli offerti dal proprio operatore.

Installare applicazioni utili: mappa, traduttore e VPN

Quando si viaggia è importante anche avere delle app che possano aiutarci durante la vacanza. Prima cosa fondamentale è una mappa. Mentre tutti i telefonini dispongono già di una app che serve a questo, potrebbe essere saggio scaricare delle mappe che funzionano anche offline. Questo può essere particolarmente utile se non si hanno i dati cellulare o se vogliamo risparmiarli per altre attività.

Stesso discorso vale anche per il traduttore. Ci sono diverse app di traduzione che funzionano anche offline. Alcune permettono la traduzione di frasi e persino immagini. Altre invece funzionano allo stesso modo di un vecchio dizionario. Quel che è certo è che, se non si parla la lingua del paese che si sta visitando, avere uno strumento di traduzione a portata di mano è importantissimo.

Quest’ultimo tipo di app, invece, è certamente utilissima ma non indispensabile. Le VPN permettono di simulare la propria connessione come se si fosse presenti in un altro paese. Questo è utile quando ci troviamo all’estero ma vogliamo, o dobbiamo, usufruire dei servizi accessibili solo dall’Italia. Nonostante i prezzi possano essere un po’ alti, a volte è possibile trovare delle offerte per periodi limitati o addirittura delle versioni di prova.

Custodia protettiva e power bank

Questi ultimi due consigli potrebbero essere più adatti ai viaggiatori un po’ più avventurosi ma sono comunque utili a chiunque debba intraprendere un viaggio.

Se non la si possiede, potrebbe essere una buona idea avere una custodia protettiva. Quando si viaggia, normalmente si è rilassati e più proni ad essere sbadati. Una buona custodia protettiva può evitare di dover cercare centri dove ripararlo o addirittura dover ricomprare il telefono, qualora dovesse cadere o rompersi. È particolarmente raccomandabile per chi ha intenzione di fare esperienze avventurose come scalate o trekking nella natura.

La power bank, invece, può essere utile se si utilizza il telefono molto spesso e non si ha la possibilità di ricaricarlo. Ci sono diverse power bank leggere e maneggevoli, perfette per chi viaggia. L’unica pecca è il prezzo che in alcuni casi può essere un po’ alto per qualcosa che non useremo spesso.

Conclusione

Questi consigli possono aiutarvi a impostare il vostro cellulare come strumento di informazioni preziose durante il viaggio ma anche perché continui a garantire le sue funzioni di intrattenimento. Quando si viaggia è importante raccogliere informazioni sul paese che si intende visitare ed essere sicuri di essere pronti al viaggio.

Avere il telefono sempre a portata di mano, possibilmente connesso ad internet, vi aiuterà tantissimo a godervi la vacanza, magari a Malta, con più tranquillità e sicurezza.

Scritto da Redazione Viaggiamo
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa vedere nelle Highlands: paesaggi mozzafiato e attrazioni imperdibili

Come partire in aereo senza carta d’identità: consigli utili

Leggi anche
  • Ztl Milano, quali sono modalità pagamentoZtl Milano, quali sono le modalità di pagamento

    Modalità di pagamento per le Ztl, ossia la zona a traffico limitato di Milano: le informazioni.

  • Wizzair voli economici da ItaliaWizzair voli economici da Italia: tutte le tratte

    Wizzair: voli economici dall’Italia, le tratte e le offerte del momento.

  • Loading...
  • nuova zelanda vulcanoWhakaari: il vulcano marittimo della Nuova Zelanda

    Whakaari: il vulcano più attivo della Nuova Zelanda.

  • viaggi premio aziendaliWelfare aziendale, i viaggi premio come benefit per i dipendenti

    Viaggi premio aziendali: come incentivare i dipendenti e fare team building originale.

  • Weekend a ParigiWeekend a Parigi: una perfetta fuga invernale

    Fuggite dalla quotidianità e partite per una fuga da sogno!

Contentsads.com