Notizie.it logo

Downing Street, cosa sapere sulla via londinese

downing street

Downing Street, la via dai mattoni gialli, pardon, neri!

Downing Street è una famosa piccola via a Londra, la capitale del regno unito, per via dei palazzi storici dove trovano residenza due importanti funzionari di stato britannici: il Primo Lord della Tesoreria, Theresa May attuale Primo Ministro, e il Secondo Lord della tesoreria.

Numero 10 di Downing Street

Per quanto possa sembrare solo una questione storica, come tante altre a Londra, il numero 10 è un edificio importante. Si tratta della residenza ufficiale nonché sede amministrativa e sede per le riunioni del Gabinetto, composta dai ministri più anziani del governo scelti dal sovrano.

Un grosso cancello delimita l’ingresso di Downing Street, piantonato della polizia londinese giorno e notte, che lo rende chiuso al pubblico per motivi di sicurezza, per cui non possibile accedere in alcun modo, né visitarlo, e bisogna accontentarsi di un’occhiata dall’esterno.

Il numero 11 è la residenza ufficiale del Gran Cancelliere delle Finanze (o ministro del tesoro) mentre il numero 12 è sempre stato utilizzato storicamente dal Chief Whip, come ufficio politico dedicato ad assemblee legislative il cui compito è garantire che i membri del partito votino e partecipino alla vita del partito, anche se attualmente il piano superiore ora fa parte dell’appartamento residenziale del Primo ministro.

Downing Street, via storica

Nel 1732 Giorgio II, re di Gran Bretagna e di Irlanda, diede a Sir Robert Walpole, Onorabile Primo Conte di Orford, il titolo di Primo ministro e l’edificio contrassegnato dal civico numero 10 che oltre a fungere da dimora, divenne luogo di decisioni e di ricevimento per i capi di stato stranieri.

Da allora tutti i successivi primi ministri e le loro famiglie vennero accolte in questa casa.

Al numero 11, di Downing Street nel 1806, fu Henry Petty-Fitzmaurice, Terzo Marchese di Lansdowne, il primo Cancelliere a metterci piede, anche se non divenne la residenza ufficiale e sede amministrativa fino al 1828, per arrivare poi all’attuale Cancelliere dello Scacchiere, Philip Hammond.

Il civico 12, come sopra citato, ospita l’ufficio del Chief Whip, residenza del Segretario parlamentare del tesoro, una delle posizioni del Gabinetto, anche se l’ufficio oggigiorno è situato al numero 9 di Downing Street.

Margaret Thatcher, ex Primo Ministro, divenne famosa per aver utilizzato il Chief Whip come esecutore di Gabinetto, anche se il ruolo di Chief Whip rimane segreto, assecondando la disciplina dei membri del parlamento per cui non appare mai in televisione o alla radio in veste ufficiale.

Sono in alcuni casi si sono palesati pubblicamente nel 1 ° aprile 2019 quando Julian Smith criticò il proprio governo e il primo ministro e nel 2012, Andrew Mitchell, apparve in televisione per difendersi da alcune accuse.

Curiosità e approfondimenti

Da notare lo stile Georgiano con cui sono costruiti gli edifici, cioè quel tipico stile tra il 1700 e il 1840 delle case londinesi che prendono il nome dai sovrani londinesi a partire da Giorgio I fino a Giorgio IV, che diedero origine e forma agli edifici di Downing Street.

Negli ultimi anni vennero puliti i mattoni neri del numero 10 che compongono l’edificio che si scoprirono gialli, questo a causa di oltre due secoli d’inquinamento, e quindi per mantenere l’apparenza visiva storica dell’edificio, dopo essere puliti, vennero dipinti di nero per tornare ad assomigliare a com’erano prima dei lavori.

Un grosso cancello impedisce l’accesso a Downing Street, non è sempre stato così.

In passato era possibile accedere alla via, visitarla e scattare fotografie ma in seguito agli attentati venne chiusa.

Un furgone venne parcheggiato in un viale vicino, Whitehall, da cui in colpo di mortaio venne sparato verso Downing Street per fortuna senza vittime. In seguito vennero rafforzati i sistema di sicurezza, muovendo polizia, installando telecamere e controlli in zona.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche