Notizie.it logo

L’Egitto: vacanza da sogno tra le Necropoli di Giza e il fiume Nilo

Prima di andare in Egitto bisogna richiedere un visto turistico: come fare e dove chiederlo


Per una vacanza incredibile in Egitto è consigliato leggere alcuni articoli che troviamo su Internet per tracciare un possibile itinerario e non perdere le meraviglie da vedere e per informarci inoltre sugli eventuali permessi per poter entrare. Spesso capita che durante un momento di noia si pensi alle prossime vacanze, domandandosi come programmare la vacanza, quale posto scegliere, quando prenotare e come poter entrare in quei paesi che non fanno parte della comunità Europea. Quante volte abbiamo rinunciato a mete incredibili come l’Egitto, per timore di dover fare la richiesta di un visto turistico?
Beh al giorno d’oggi non c’è niente di piú facile, infatti si può richiedere un visto turistico per l’Egitto su internet e poter cogliere opportunità di poter visitare il fiume Nilo su una delle tipiche imbarcazioni di questo paese che prende il nome di Feluca o visitare le tombe dei piú famosi Faraoni egiziani.

Come ottenere il visto per la vostra permanenza in Egitto

Prima di richiedere il vostro visto per viaggiare in Egitto, dovreste decidere se il vostro fine è solo quello di viaggiare come turista o se invece vi piacerebbe potervi fermare per studiare o lavorare. Nel caso in cui fosse per scopo turistico, e magari il vostro viaggio, breve o lungo che sia, volete farlo fra alcuni mesi, dovreste ottenere il vostro visto tramite una procedura che puó essere tranquillamente richiesta online in maniera semplice e veloce, presentando il vostro passaporto, il quale deve essere valido per almeno sei mesi a partire dalla data d’ingresso e durante la vostra permanenza nel paese. Una volta soddisfatti tutti i requisiti per ottenere il visto turistico, potrete cominciare ad organizzare la vostra vacanza!

egitto

Cosa vedere in Egitto

Sicuramente l’Egitto è uno dei paesi conosciuti dalla maggior parte dei turisti per le sue piramidi. Una delle città più importanti di questo paese è il Cairo, nonché capitale dell’Egitto, la quale sorge sul fiume Nilo ed è una meta davvero affascinante e piena di misteri. Qui si può scoprire la storia egiziana e i suoi infiniti reperti archeologici. La Necropoli di Giza è uno dei posti che assolutamente si dovrebbero visitare, essa ospita tre delle piramidi più famose, una delle quali si chiama Cheope che risulta essere una delle 7 meraviglie del mondo.

Da non perdere inoltre, sempre situati nel Cairo, le Sfinge e il Museo Egizio dedicato all’antica civiltà egiziana, il quale ospita uno dei reperti più strabilianti al mondo: la maschera di Tutankhamon. La Valle dei Re e delle Regine, che consta di tombe dei più importanti faraoni aperte al pubblico e il maestoso tempio di Hatshepsut, è un’altra meta da segnare nel proprio itinerario. In Egitto esiste anche una Necropoli che prende il nome di Saqqara che ospita uno dei monumenti piú importanti e antichi dell’Egitto, stiamo parlando Djoser, una piramide a gradoni. Troverete anche diversi siti patrimoni dell’Unesco, come Abu Simbel, monumento archeologico mozzafiato formato da due giganteschi templi incastonati nella roccia che si trovano sulle sponde del lago Aswan.

Crociera sul Nilo: un’esperienza indimenticabile

Il Nilo è il secondo fiume piú lungo al mondo e sulle rive si possono trovare tracce della civiltà egiziana sviluppatasi nell’antichità e ammirarla durante una crociera a bordo della Feluca, barca tipica egiziana a doppia vela.

Mentre navigherete potrete lasciarvi persuadere dai racconti e “immergervi” nella storia di questo paese ed esplorare le misteriose bellezze dell’Egitto.

© Riproduzione riservata
Leggi anche