Fine settimana in montagna dove andare, mete migliori

Un weekend di pieno relax tra paesaggi mozzafiato e piatti ricchi di gusto.

Un fine settimana in montagna è la scelta giusta per staccare dalla routine quotidiana e rilassarsi. Sono diverse le mete da poter raggiungere, la nostra classifica.

Fine settimana in montagna dove andare?

Quando arriva il fine settimana, ci si vuole solo rilassare, godersi due giorni in un ambiente tranquillo.

Per gli amanti della montagna, ecco una lista dei luoghi migliori dove trascorrere un weekend.

Potrete passeggiare, pranzare in qualche baita nascosta, godervi l’aria buona e ammirare paesaggi mozzafiato.

La Valle de Lys

La cittadina di Gressoney Saint Jean è la meta ideale per trascorrere un week end in un luogo incantevole, circondati dalla natura e da panorami indimenticabili.

Gressoney Saint Jean si trova in Valle d’Aosta a meno di due ore di strada da Milano e poco più di un’ora da Torino.

Advertisements

Posta a circa 1400 metri di altitudine, è a pochi chilometri dalla più nota Gressoney la Trinite, famosa per il suo comprensorio sciistico; è attraversata dal torrente Lys che da’ il suo nome alla valle e che ha le sue sorgenti sul Monte Rosa.

In questo luogo si trovava la residenza estiva della regina Margherita e, ancora oggi, il castello della regina è visitabile. Si può raggiungere a piedi percorrendo un panoramico sentiero per nulla impegnativo, chiamato il sentiero della Regina, oppure direttamente in macchina.

Il castello è circondato da un bel parco e da giardini curati; l’interno del castello può essere percorso in compagnia di una guida che, molto gentilmente, racconta la storia di questo luogo e delle persone che lo vivevano.

Da Gressoney Saint Jean partono moltissimi sentieri di vari livelli di difficoltà. Queste passeggiate consentiranno a chi le percorre di attraversare boschi e alpeggi, sino a giungere a cime importanti.

Alle porte Gressoney Saint Jean è presente un piccolo comprensorio sciistico, separato da quello di La Trinite’, ma adatto ai corsi scuola per i più piccoli.

Il comprensorio porta il nome della pista nera, che è stata tracciato olimpico e che si chiama Weismatten.

Inoltre, a Gressoney Sain Jean si potranno assaggiare i piatti tipici del posto: la polenta concia, la cotoletta alla Valdostana e la torta ai lamponi.

L’Alpe di Siusi

Visitare l’Alpe di Siusi significa avere l’occasione di riempire lo sguardo di panorami straordinari. Questa località si trova in Alto Adige, nel comune di Castelrotto, tra le cime dolomitiche ad un’altezza di circa millesettecento metri.

Da questo luogo si possono vedere alcune delle vette montuose più note della catena alpina: il Gruppo del Sella, il Catinaccio, la Marmolada e il Massiccio dello Sciliar, imponente ingresso dell’omonima riserva naturale.

Un fine settimana all’Alpe di Siusi è l’ideale per chi ama gli sport invernali e per chi adora fare passeggiate estive lungo i moltissimi percorsi che si snodano dall’altopiano.

E’ una zona ideale per famiglie con bambini anche piccoli, perché sono presenti ottimi servizi e strutture alberghiere e perché si può scegliere di passeggiare lungo sentieri molto belli ma non particolarmente impervi.

L’Alpe di Siusi offre anche la possibilità di visitare i suoi castelli e i suoi manieri, ad esempio Castel Forte, a testimonianza di quanto fosse amata già nei secoli precedenti al nostro.

Giunti in questo luogo non bisogna dimenticarsi di assaggiare dell’ottimo speck e un piatto di Canederli, gustose specialità di questa regione.

L’Alpe Devero

A 1600 metri di altitudine e non troppo lontano dal confine svizzero si può trascorrere un fine settimana in tranquillità, in un luogo bellissimo nel quale la montagna impone ancora le sue regole e i suoi ritmi.

Sto parlando dell‘Alpe Devero, località ossolana che merita di essere visitata, specialmente in estate. Infatti, la passeggiata che la collega ai paesini montani limitrofi, in circa due ore, condurrà il turista lungo la piana del Devero, sino all’incantevole borgo di Crampiolo.

Da lì, a pochi passi, si potrà ammirare il Lago delle Streghe, suggestivo e dall’aspetto nordico. Salendo ancora di qualche metro si giungerà alla diga, dalla quale si può girare intorno al lago.

Durante il soggiorno all’Alpe Devero, non si può non assaggiare il Bettelmatt, formaggio prodotto esclusivamente qua, con il latte delle mucche che pascolano questi prati ricchi di erbe e fiori. Proprio questo mix conferisce al Bettelmat un aroma speciale e unico.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gite fuori porta Milano: dove andare in giornata?

Rimini a settembre, cosa fare nella località balneare

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media