Notizie.it logo

Fiume sottomarino nello Yucatan: tutte le info

fiume sottomarino yucatan

La scoperta di un fiume sottomarino nello Yucatan in Messico che incanta i turisti.

Nello stato dello Yucatan, in Messico, è stato scoperto un fiume sottomarino da un fotografo russo. Uno spettacolo mozzafiato che rientra tra i luoghi più particolari del mondo.

Fiume sottomarino nello Yucatan

In Messico, nella Penisola dello Yucatan, la natura continua a sorprendere. Si tratta di un fiume sottomarino, un corso d’acqua che scorre al di sotto del mare, grazie alla sua composizione chimica.

L’idrogeno solforato, infatti, essendo più pesante dell’acqua, tende a depositarsi sotto di essa. Questo è ciò che succede nel caso del Cenote Algelita. Il fiume è in grado di raggiungere anche profondità superiori a 100 metri e presenta stratificazioni variabili al suo interno, in cui l’acqua dolce si alterna a quella salata.

Questa è stata la scoperta fatta da un fotografo russo che aveva organizzato una spedizione nello Yucatan alla ricerca di paesaggi unici da immortalare.

L’uomo, non solo è riuscito nel suo intento, ma ha anche trovato un luogo davvero speciale da fotografare. Infatti, quello che ha scoperto non si trova sulla superficie della Terra, ma nelle sue profondità.

grotta

Informazioni

Il fotografo russo, Anatoly Beloshchin, dopo essersi calato a 60 metri di profondità tuffandosi negli abissi di una grotta per scattare immagini incredibili, ha trovato un luogo incredibile.

Infatti, nella caverna subacquea ha esplorato l’ambiente fino scoprire un incredibile fiume sotterraneo.

Il fiume di cui parliamo si trova nella Penisola dello Yucatan, nello Stato del Quintana Roo, non lontano dalla famosa Tulum. Un luogo suggestivo che può essere raggiunto soltanto con attrezzatura subacquea e con una buona preparazione fisica.

Il Cenote Angelita, così come il resto delle stesse formazioni sottomarine, sono mete molto popolari da parte dei subacquei esperti. La discesa in queste formazioni naturali è, infatti, una delle esperienze più emozionanti ed indimenticabili che si possano affrontare.

Tuttavia, c’è da dire che immergersi nelle profondità della grotta è un’impresa particolarmente difficoltosa, non adatta a tutti ma solo ai subacquei più esperti.

Per i sub che si immergono, per i primi 25 metri l’acqua si presenta limpida.

Quello che rende il Cenote Angelita un luogo speciale è proprio il fenomeno naturale che dà origine al fiume di nebbia che scorre sotto le acque. In questa zona, alcune particelle di idrogeno solforato si mescolano con l’acqua salata, dando origine ad uno strato di circa 2 metri di acido solfidrico. Il composto, quindi, è più pesante dell’acqua marina. Questa miscela dunque riesce a depositarsi sul fondale e forma una sostanza distinta, che scorre proprio come un fiume.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche