Notizie.it logo

Gaudì a Barcellona: casa Batlló

casa battlò

Tra le varie opere di Antoni Gaudì a Barcellona, Casa Batlló è una delle più apprezzate dal pubblico. Il suo aspetto è decisamente insolito, come del resto lo è quello di tutte le opere dell’architetto catalano. La Casa però ha un aspetto quasi magico, inusuale e quasi giocoso, grazie ai colori e ai molteplici materiali utilizzati nel corso della realizzazione. Dal 2005 la Casa Batlló è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità da parte dell’UNESCO, grazie proprio alla sua incredibile originalità, insieme ad altre 6 opere dell’architetto, tutte a Barcellona.

Una delle più belle case della città
Sono diverse le abitazioni che portano oggi l’impronta di Antoni Gaudì. Tra le motivazioni principali che portarono l’architetto ad operare a Barcellona in un ambito prettamente civile ci fu l’incontro con un industriale dell’epoca, tale Güell, il quale non solo gli commissionò la costruzione di alcuni monumenti ancora oggi particolarmente importanti, ma lo introdusse anche nell’ambiente degli industriali benestanti della città. Proprio da questa conoscenza quindi nacquero alcune delle abitazioni che Gaudì costruì a Barcellona. Casa Batlló è una particolare opera di Gaudì, in quanto l’architetto non si occupò della costruzione dell’edificio, ma invece della semplice ristrutturazione. Un industriale dell’epoca, il Sig. Batlló, chiese di sistemare un palazzo lungo una delle vie più importanti della città, per utilizzarlo come abitazione per la sua famiglia. Il risultato lo possiamo ammirare ancora oggi, grazie anche al fatto che è stato trasformato in un vero e proprio museo, aperto al pubblico ogni giorno dell’anno.

La struttura dell’edificio
Casa Batlló è un grande palazzo del centro di Barcellona, disposto su otto piani. L’abitazione della famiglia Batlló era posta al primo piano, mentre il resto del palazzo fu suddiviso in appartamento da affittare. Ciò che colpisce il visitatore sin da subito è la stupenda facciata dell’edificio, che ha coinvolto un elevato numero di artigiani, visto che sono stati impiegati la roccia, il vetro, il ferro battuto, il legno, la ceramica per la sua costruzione. L’intera facciata ha un ritmo sinuoso, caratterizzato da curve e onde che si susseguono in modo estenuante; oltre a questo il colore del vetro e delle ceramiche dà un aspetto quasi surreale al palazzo. La facciata posteriore è molto meno vistosa e più sobria; nel centro del palazzo è presente un patio, le cui pareti sono ricoperte da bellissime ceramiche blu e azzurre.

Casa Batlló è stata restaurata
Questo è il periodo perfetto per andare a Barcellona e visitare Casa Batlló, visto che le opere di restauro del palazzo sono appena terminate. Il precedente restauro era del 2001, quindi quasi due decenni di sporco e smog ricoprivano la facciata in tutte le sue varie parti. Il restauro ha coinvolto numerosi esperti di vari settori, visto l’utilizzo eclettico di materiali di ogni genere. Sono moltissimi i turisti che ogni anno arrivano a Barcellona per visitare le opere di Gaudì, Casa Batlló compresa; per evitare di trovare la cosa per accedere all’edificio, o di rimanere addirittura fuori, è possibile prenotare l’accesso in anticipo online.

© Riproduzione riservata
Leggi anche