Innsbruck cosa vedere, mete e consigli

Innsbruck, un'accogliente, affascinante e colorata città da cartolina tra le più belle dell'Austria.

Innsbruck, la città austriaca tra le più belle al mondo: unisce un certo fascino storico con mete moderne degne di grande attenzione. Le cose da vedere qui sono così tante che è facile perderne qualcuna di vista. Da dove iniziare? La Capitale del Tirolo, Innsbruck, sorge ordinatamente in una valle naturale tra le creste della catena montuosa Nordkette.

Innsbruck è una delle città alpine turistiche più visitate. La ragione della sua popolarità è la vicinanza alle stazioni sciistiche (le migliori in Europa, da non dimenticare!). Essa ospita un’abbondanza di attrazioni per tutti i gusti, dal straordinario Museo delle Campane al pomposo Hofburg Palace.
Se state pensando di partire per Innsbruck , consigliamo di consultare expedia per le migliori offerte sui voli, invece per i migliori hotel e B&B consigliamo di dare un occhio a booking

Cosa vedere a Innsbruck

Come già accennato, le scelte potrebbero essere davvero tante. Le attrazioni architettoniche sono le prime cose che si notano in questo posto.

Per secoli questa città fu il nido familiare della dinastia degli Asburgo, che, come tutti i sovrani rispettosi (e rispettati), cercò di nobilitare il patrimonio e decorare Innsbruck con molte costruzioni sfarzose. Perciò la prima cosa che i turisti vedono a Innsbruck è il balcone riccamente decorato chiamato il Tettuccio d’oro.

Qui, più di 2500 piastre di rame placcato in oro risplendono sotto il sole alpino.

Le cose da vedere continuano sulla strada di Maria Teresa, la principale arteria pedonale e commerciale della città. Il numero di boutique qui è uguale al numero di ristoranti e caffetterie, e tutto questo è accompagnato dalle attrazioni turistiche: l’Arco di Trionfo, la Colonna di Sant’Anna e le antiche dimore in stile barocco.

Bisogna assolutamente vedere la torre della città di Innsbruck, da cui sono stati annunciati i vari decreti che hanno riguardato la vita civile del popolo.

Proprio da qui, inoltre, l’ora esatta è stata annunciata per quattrocento anni: si trattava di una lunga tradizione che trovava le proprie radici in un periodo storico tanto antico, quanto particolare.

Le meraviglie della famiglia reale di Innsbruck

Si possono apprezzare tutte le meraviglie della monarchia austriaca andando al palazzo reale di Hoffburg, che per quasi 500 anni ha rappresentato la residenza ufficiale degli imperatori dell’Austria-Ungheria.

Si può ripercorrere la storia degli Asburgo nella Sala dei Giganti: sono tutti “appesi” lì, tra cui Maria Teresa e molti altri imperatori. Si tratta di una sala a dir poco gigantesca (come dice anche il nome) e ci vuole molto tempo per percorrerla tutta ammirandone le sculture e i quadri.

Tra i capolavori ci sono delle uniformi complete di cavalieri a cavallo, oggetti d’arte di tutto il mondo e meraviglie della Galleria dei Miracoli, tutte conservate egregiamente. Qui, insomma, è concentrata tutta l’Arte d’Innsbruck.

Oltre all’arte nobiliare, si può scoprire come viveva la gente nel Museo tirolese di arte popolare. Le slitte intagliate, le mangiatoie e le campane per mucche, abbigliamento casual e festoso, così come intere stanze di case tirolesi di epoche diverse costituiscono il nucleo della sua collezione.

Quando visitare Innsbruck?

La scelta migliore ricade senz’altro sulla primavera o autunno: le temperature sono miti e piacevoli; i turisti quasi assenti. Questo rende la città a dir poco perfetta per essere visitata in maniera calma e ponderata. Tuttavia, se si vuole godere della possibilità di osservare il tipico mercatino natalizio, non si può ignorare l’idea di venire qui a dicembre.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calanchi, cosa sono e dove si trovano

San Nicola Arcella: Arcomagno e storia

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.