Notizie.it logo

Islanda, cosa vedere in estate sull’isola

islanda cosa vedere in estate

L'Islanda non perde il suo fascino, neppure d'estate.isla

L’estate in generale è un periodo che vola. Caratterizzato da lunghe nottate trascorse a passeggiare in città, grigliate con gli amici, gelati a non finire ed ovviamente gli immancabili viaggi estivi. Ma dove andare quest’anno? Siete stanchi delle solite mete -Rimini, Costa Smeralda, Mar di Sicilia- e volete andare all’estero? Le possibilità sono infinite, ma i posti in cui vale veramente la pena andare sono pochi. E l’Islanda è uno di essi. L’estate è un periodo breve, si sa, ma le estati in Islanda durano ancora meno del normale perciò conviene approfittarsene il prima possibile. Se non avete mai visitato l’isola e non sapete come mai tutti ne parlano bene e siete indecisi su cosa visitare, allora continuando a leggere potrete fugare ogni vostro dubbio.

Islanda, cosa vedere in estate.

Islanda cosa vedere in estate

L’Islanda di per sè è un paese estremamente instabile: nella stessa giornata potete trovare sole, pioggia, vento. Il clima potrebbe cambiare nell’arco di pochi minuti senza alcun modo di prevederlo. Per questo motivo è consigliabile visitare l’isola nel periodo Luglio-Agosto, così da sfruttare appieno i pochi mesi di luminosità quasi assicurata.

Reykjavik

Parliamo innanzitutto della capitale, il centro dell’isola da cui si diramano tutte le attività che saranno menzionate successivamente. Reykjavik è una città dinamica e moderna. E’ la città più grande ed importante del paese e la più settentrionale del mondo.

E’ piena di luoghi ed attrazioni da visitare, anche per i bambini, ed offre una vasta gamma di eventi d’intrattenimento. Reykjavik è un luogo meraviglioso della terra, un posto dove l’acqua diventa sabbia e la sabbia diventa suolo ed il suolo diventa vita.

E a Reykjavik c’è molta vita, c’è divertimento e c’è dinamicità. E’ assolutamente il primo luogo dell’isola da visitare quando si va in Islanda.

Sole a mezzanotte e Aurora boreale

D’estate in Islanda le giornate si prolungano talmente tanto che è possibile continuare a scattare foto meravigliose di paesaggi anche a notte fonda. Verso mezzanotte potrete è possibile assistere allo spettacolo delle cosiddette “Northen Lights“, l’aurora boreale.

La posizione perfetta dove poter ammirare il sole a mezzanotte è lontano dalle zone abitate, dove l’inquinamento luminoso si riduce al minimo e le luci leggere dell’aurora abbracciano tutto quanti il cielo. Dalla capitale, Reykjavik, si organizzano dei veri e propri tour dove comitive di persone si riuniscono in qualche posto sperduto per ammirare tutti insieme lo spettacolo.

E’ indimenticabile.

Le cascate di Gullfoss

Gullfoss significa letteralmente “cascata d’oro“, ed effettivamente andando ad ammirare le tonnellate e tonnellate d’acqua che si schiantano sulla superficie dell’acqua e catturano simultaneamente i raggi solari, i getti si illuminano di un riflesso che la fa sembrare proprio come se le gocce siano dorate. Si trova a circa 115 chilometri dalla capitole, e vale veramente la pena di farci un salto. Non nella cascata, però!

Le sorgenti termali di Myvatn

A pochissimo dalla capitale, circa 3km verso est, c’è il paradiso. Se siete mai stati alle terme capirete di cosa sto parlando, ma le sorgenti termali di Myvatn sono il paradiso terrestre.

Un luogo dedicato completamente al relax, immerso nella natura e circondato dai fantastici paesaggi islandesi i quali si possono ammirare mentre si fa il bagno nelle acque bollenti e depurative.

Dico depurative perché sfruttano i componenti naturali del terreno quali zolfo, silicio ed altri sali minori per rinvigorire la pelle.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche