La storia del custode dell’Isola di Budelli: il guardiano della spiaggia rosa

Cos’è la storia del custode della spiaggia rosa? Scopriamo il guardiano dell’Isola di Budelli

L’isola di Budelli, nel Nord della Sardegna, è strettamente legata alla storia di un custode. Scopriamo l’affascinante storia del guardiano della spiaggia rosa.

L’Isola di Budelli: ecco la storia del custode della spiaggia rosa

Nell’estremità del Nord Sardegna si trova la piccola isola di Budelli, considerata da molti la più bella del Mar Mediterraneo.

La sua spiaggia rosa è il simbolo dell’incontaminata bellezza del Parco Nazionale dell’Arcipelago de La Maddalena. Qui nasce la storia di un guardiano dell’Isola di Budelli, Mario da Budelli, al secolo Mauro Morandi, un ex insegnante che circa 30 anni fa è fuggito dalla routine per rifugiarsi nell’isola de La Maddalena.

Arrivato a Budelli due giorni prima che il vecchio custode andasse in pensione, Mauro non è più ripartito alla volta della Polinesia, come aveva programmato.

Così il custode della spiaggia rosa ha vissuto soltanto immerso nella natura tra sabbia, mare e tanta vegetazione. Per questa particolare storia il guardiano è noto in tutto il mondo e da migliaia di visitatori che ogni anno sbarcano sull’isola. Quest’uomo è diventato anche guida e attrazione di Budelli ma la sua vocazione principale è rimasta quella di custode.

Tuttavia la permanenza di Mauro sull’isola della spiaggia rosa è stata messa in discussione più volte, fino al momento dello sfratto.

Storia del custode dell’Isola di Budelli: il suo addio alla spiaggia rosa

L’intrigante storia di Mauro, il guardiano dell’Isola di Budelli nel Nord della Sardegna, ha fatto il giro del mondo fino alla notizia recente del suo addio. Per quasi trent’anni, Mauro Morandi ha vissuto in perfetta solitudine, sulla piccola isola dell’arcipelago della Maddalena. La sua storia ha incuriosito e affascinato persone comuni e mass media in tutto il mondo. Tuttavia, da quando l’isola di Budelli è stata acquisita dallo Stato italiano, è iniziata una lunga battaglia tra l’uomo e le istituzioni, conclusa con il suo abbandono del paradiso terrestre.

Mauro è diventato il simbolo di uno stile di vita alternativo e anticonformista, a favore del pianeta e della natura. Morandi è stato dunque per trent’anni il custode solitario dell’isola di Budelli e attualmente vive a La Maddalena. Ma cosa sappiamo della sua storia?

Quando Morandi arrivò a Budelli, nel 1989, non trovò “nient’altro se non natura”, ma allo stesso tempo non desiderava vedere nessuno. Così andò ad abitare in un vecchio rifugio costruito durante la Seconda guerra mondiale e iniziò a occuparsi dell’isola, controllando che non scoppiassero incendi e facendola restare incontaminata. All’epoca Budelli era di proprietà di una società italo-svizzera che aveva fatto progetti per costruirci case e residenze turistiche.

Nel 2013 Budelli venne messa all’asta e fu venduta per circa 3 milioni di euro all’imprenditore neozelandese Michael Harte, ma nel 2016 il tribunale di Olbia-Tempio assegnò la sua proprietà al Parco nazionale. Tra le attività previste dal Parco ci fu la ristrutturazione della casa dove Morandi aveva vissuto quasi tutta la sua vita. Il guardiano ha così vissuto fino ai suoi 80 anni fin quando si è stancato di combattere e ha lasciato la sua amata isola.

Scritto da Chiara Sorice

Lascia un commento

“L’ultima notte di Amore”: location dove è stato girato il film

Come viaggiare in modo sostenibile: cosa fare e come organizzarsi al meglio

Leggi anche
Contentsads.com