Notizie.it logo

Isole Faroe: clima e cosa vedere

isole faroe

Le Isole Faroe offrono dei paesaggi unici al mondo, pace e natura incontaminata.

Le Isole Faroe, o Far Oer, si trovano a Nord della Scozia, in Oceano aperto. Si tratta di un luogo magnifico dove ammirare panorami e spettacoli naturali unici al mondo, ma dal clima molto difficile.

Il clima alle Isole Faroe

Pur facendo parte,amministrativamente, della Danimarca, le Isole Faroe si trovano fra la Scozia e l’Islanda, in aperto Oceano Atlantico. Da una parte la presenza del mare riduce l’escursione termica fra giorno e notte e fra inverno ed estate, dall’altro canto queste isole si trovano molto a Nord, in una zona particolarmente umida e fredda.

Il clima delle Isole Far Oer è generalmente freddo, e raramente supera i 12 gradi anche d’estate, mentre il vento soffia costantemente tutto l’anno. Le precipitazioni sono frequenti ed intense, soprattutto fra ottobre e marzo.

Anche d’estate però il clima rimane sempre umido. Anche nel periodo estivo possono capitare occasionali nevicate.

Vista l’elevata latitudine, che avvicina le Faroe al Circolo Polare, le giornate d’estate sono molto lunghe, mentre d’inverno è possibile godere di pochissime ore di luce. Il cima delle Faroe non sembra particolarmente accogliente per una vacanza, ma è sufficiente attrezzarsi con vestiti pesanti anche d’estate e prepararsi a qualche temporale occasionale e comunque ad un cielo prevalentemente nuvoloso.

Isole Faroe cosa vedere

Le Faroe offrono paesaggi mozzafiato e una natura incontaminata in grado di emozionare per la sua selvaggia bellezza, facendone una meta ideale per gli appassionati di ecoturismo. Tutte le 18 piccole isole che formano l’arcipelago hanno coste frastagliate e un entroterra collinare, anche se il picco più alto raggiunge a malapena gli 800 metri di altitudine.

Le Faroe sono la meta ideale per chi desidera una vacanza all’aria aperta e non ha paura di un clima che può essere rigido anche d’estate.

Un’ideale vacanza alle Faroe parte dalla capitale Torshavn, situata sull’isola più grande dell’arcipelago. Si tratta della più piccola capitale del mondo e vi vivono solo 18.000 persone, quasi la metà dell’intera popolazione delle Faroe.

E’ possibile utilizzare questa pittoresca cittadina come hub centrale o come punto di partenza per buona parte delle escursioni. Fra le imperdibili meraviglie della natura offerte dalle Far Oer vi sono le scogliere di Vestmanna, situate sull’isola di Sterymoy, dove si trova anche la capitale, alte fino a 500 metri, e l’isola di Vagar. Quest’ultima ospita l’unico aeroporto dell’arcipelago, per cui sarà il punto di arrivo e di partenza di ogni vacanza, ma ospita anche alcuni scorci bellissimi e piccoli gioielli naturalistici, come la cascata di Mulafossur alta 30 metri e che si getta direttamente in mare.

Trekking alle Isole Faroe

Molte delle isole dell’arcipelago sono collegate da ponti, per cui è possibile girare comodamente in macchina.

Vicino all’aeroporto si trovano diversi autonoleggi per turisti.

Le Faroe sono però una meta perfetta anche per chi ama camminare e fare trekking. L’isola Sandoy è la meta ideale per gli amanti del trekking e dal villaggio principale dell’isola, Sandur, partono diversi percorsi e gite organizzate sia a piedi che in bicicletta. Anche l’isola Suduroy, la più meridionale dell’arcipelago, offre numerosi percorsi dedicati al trekking e strade panoramiche di rara bellezza. Questi si possono percorrere in macchina, ma offrono il meglio a chi si prende il tempo di affrontarle con calma, in bicicletta o a piedi.

Una vacanza alle Far Oer può riservare moltissime sorprese, soprattutto per chi ama la natura incontaminata e le escursioni nel verde.

L’importante è attrezzarsi bene prima della partenza, soprattutto a causa del clima freddo. Nei negozi di Torshavn è comunque possibile reperire tutto il necessario e fare scorta di tutto ciò che si è dimenticato di mettere in valigia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche