Notizie.it logo

Living Coral: 10 destinazioni da non perdere

living coral destinazioni

Non solo abbigliamento e arredamento per il 2019, il Living Coral contagia anche il mondo del travel.

Il colore dell’anno è il Living coral, come dichiarato dall’azienda Pantone che puntualmente identifica quale sarà il colore che caratterizzerà i prossimi 365 giorni. Passando dalle sfumature del rosa-pesca, all’arancione dino ad arrivare alle zone più scure del rosso questo colore accesso, brillante e carico di energia positiva caratterizzerà il vostro 2019.

Destinazioni ideali

Non facciamoci quindi trovare impreparati e scopriamo a 360° come questo colore potrebbe influenzare le nostre giornate non solo nell’abbigliamento o nell’arredamento ma anche nei nostri prossimi viaggi. Scopriamo quindi insieme quali sono le mete selezionate per questo 2019 all’insegna del Living Coral.

1. India – Jaipur

La prima meta selezionata si trova in India, nella città di Jaipur. L’Hawa Mahal con le sue facciate piene di finestre e la sua strana forma simile a un alveare rientra perfettamente in questa classifica. L’edificio è l’abitazione delle mogli del Maharajah, le finestre servivano alle moglie per guardare cosa succedeva fuori visto che con potevano uscire dal palazzo, inoltre sono posizionate in modo che l’aria possa rinfrescare tutte le stanze.

Per questo ultimo motivo è conosciuto anche come Palazzo dei Venti.

2. Stati Uniti – Arizona

Qui si trova la zona del canyon più fotografata: l’Antelope Canyon. I suoi colori che vanno dall’arancione al viola, le grandi parenti levigate dai venti e dall’acqua rendono questo paradiso uno dei più suggestivi parchi degli Stati Uniti.

3. Portogallo – Cascais

Qui possiamo trovare la Casa dos Histórias di Paola Rego famosa per le due rosse torri piramidali che ne costituiscono l’ingresso. Si tratta di un museo, progettato dall’architetto Eduardo Souto de Moura che ospita le opere di Paola Rego e del marito Victor Willing. L’edificio si trova sull’Avenida da Republica vicino al centro storico della città portoghese.

4. Giappone – Kyoto

Tutto il Giappone è meraviglioso ma, alcuni luoghi, riescono a lasciarti a bocca aperta come il santuario scintoista Fushimi Inari dedicato al dio del riso e dell’agricoltura.

5. Turchia – Cappadocia

Il colore dell’anno qui è predominante. Passando per le piccole cittadine, i canyon, i pinnacoli che caratterizzano il territorio circostante alla Cappadocia potrete subito capire perché è riuscita a guadagnarsi in quinto posto nella nostra classifica.

6. Africa – Namibia

Senza ombra di dubbio in Namibia troviamo uno dei deserti più sensazionali al mondo.

Il deserto del Nabim caratterizzato da laghi salati e alberi ormai divenuti secchi. Un contrasto indescrivibile quello tra le grandi dune di sabbia e l’Oceano Atlantico. Questo è uno dei pochi deserti che è possibile visitare tranquillamente in autonomia con un viaggio on-the-road.

7. Marocco – Marrakech

Ogni angolo in cui guarderete sarà Living Coral, tutta la città è caratterizzata da grandi palazzi che rispecchiano perfettamente tutte le sfumature del colore dell’anno 2019.

8. Svezia – Stoccolma

Non sono grandi palazzi o vaste distese desertiche che rendono Stoccolma idonea per la nostra classifica ma la sua caratteristica stazione della metropolitana di Solna Centrum progettata dagli architetti Michael Granit e Per H. Reimers e decorata dagli artisti Karl-Olov Björk e Anders Åberg.

9. Giordania – Petra

La città è caratterizzata da grandi pareti levigate dal vento e dall’acqua tutti esclusivamente di color corallo. Scoprite come vincere un viaggio in Giordania qui.

10. Israele – Masada

Antica fortezza situata nelle vicinanze del Mar Morto, caratterizzata da alte mura e lunghi percorsi.

Questa fortezza è famosa per l’assedio che ha subito dall’esercito romano durante la prima guerra della giudea e per la tragica conclusione della stessa.

Il nostro viaggio alla scoperta del Living Coral attorno al mondo è finito ma, il vostro, è appena cominciato. Non vi resta che preparare le valigie e scegliere la destinazione del vostro viaggio per il 2019.

© Riproduzione riservata
Leggi anche