Marmolada: dove si trova e quali sono i migliori sentieri

Marmolada: tra le valli ed i picchi delle Dolomiti

La Marmolada è uno di quei pochissimi luoghi che riescono ad offrire una bellissima vacanza in grado di mettere d’accordo chi ama gli sport invernali e chi vuole fare una vacanza in piena libertà nella lussureggiante natura del luogo. Questa località si trova, per i pochi che ancora non la conoscono, sul versante orientale delle Dolomiti e precisamente nella provincia di Trento e quella di Belluno andando ad interessare le bellissime Val Pettorina e Val di Fassa.

Nella provincia di Trento inoltre c’è il ghiacciaio della Marmolada che non è solo molto scenografico ma ha un grande valore storico per i fatti accaduti durante la Grande Guerra.

5 sentieri che certamente gli amanti dell’escursionismo ameranno

marmolada

Sono presenti una serie di sentieri molto interessanti che possono essere molto interessanti per scoprire la Marmolada. In questa guida ne verranno presi in considerazione solo alcuni:

  • Passeggiata Padon: questo potrebbe essere il sentiero probabilmente più suggestivo in assoluto perché il rifugio Padon si trova in piena Val Pettorina a 2300 metri da dove si può ammirare in tutta la sua bellezza la Regina della Marmolada.

    La passeggiata è facilitata anche dai vari impianti di risalita;

  • Monte Migogn: sebbene sia possibile usufruire della seggiovia per arrivare fino al passo Padon è necessario ricordare che si sta parlando di un percorso con una difficoltà medio-alta e che quindi non è indicata per tutti. Questo è però un sentiero davvero molto interessante perché permette di accedere all’Alta Via delle Creste dalla quale si ha una completa visuale della Marmolada;
  • Piz de Guda: un percorso molto importante e suggestivo non solo per il bellissimo paesaggio ma anche perché è possibile ripercorrere uno degli eventi più importanti e tragici del ventesimo secolo: la prima guerra mondiale.

    I soldati italiani usavano questi percorsi per approviggionare le prime linee. Sono rimaste importanti testimonianze su questi avvenimenti che possono essere visitati;

  • Lèch dei Giai: è possibile ammirare un bellissimo lago alpino situato tra il Monte Alto e le Crepe Rosse. Essendo tutto in salita, questo percorso non è adatto a prinvipianti anche se ha un grande valore naturalistico;
  • Serrai di Sottoguda: un sentiero molto semplice adatto per tutta la famiglia quindi perfetto per strasformare un viaggio in una meravigliosa avventura. Una tra le attrazioni principali è il canyon scavato dal fiume Pettorina.

Quando conviene visitare la Marmolada?

marmolada

In Trentino è consigliabile recarsi tra giugno e settembre perché sono i mesi più caldi. Questo raggionamento è naturalmente valido per le escursioni e cambia per gli amanti degli sport invernali.

Scritto da Elia Mirko
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mete italiane da visitare a febbraio: idee e consigli

Perugia: cosa vedere in 3 giorni nel gioiello umbro

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • Loading...
  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media