Notizie.it logo

Mete di Malta, dove andare: i nostri consigli

mete di malta

Malta, tra arte e cultura, c'è spazio anche per un salto in spiaggia.

Malta, famosa nel mondo per le sue spiagge toccate da acque cristalline, è un arcipelago formato da tre isole, ubicate tra la Sicilia e l’Africa. Ricca di storia con incantevoli cittadine, è una meta che attira sempre più turisti provenienti da ogni luogo, e si rende ideale come per qualsiasi tipologia di viaggiatore, dall’amante della cultura, a chi preferisce il relax, fino al giovane in cerca del divertimento mondano. Vediamo insieme le principali mete di Malta e dove andare, seguendo i nostri consigli.

Quando andare e come arrivare

Prima di vedere insieme le mete principali da visitare a Malta, è bene cercare di capire come raggiungerla. Partiamo con il dire che l’isola ha un suo aeroporto, dove la Air Malta copre la tratta con l’Italia e l’Europa.

Dall’Italia è possibile raggiungere l’arcipelago anche in traghetto, da alcuni porti della Sicilia meridionale e da Catania. Il tempo di percorrenza è di circa 4 ore.

Le principali mete turistiche, date anche le contenute dimensioni di Malta, si raggiungono tranquillamente con l’Mdina , che trovano il loro stazionamento a La Valletta. Soluzione alternativa ai bus, soprattutto se si viaggia in gruppo, è quella di spostarsi con i taxi.

I periodi indicati per visitare Malta, soprattutto se non si è amanti della confusione provocata dai turisti, sono i mesi di giugno e settembre, dove il clima è ancora godibile, ma la calca del turismo di massa è defluita.

Mete di Malta

Dopo aver visto come raggiungerla e soprattutto quando farlo, ora vediamo insieme cosa vedere a Malta e le principali mete.

Assolutamente da non perdere quindi, la visita alla capitale La Valletta, con un graziosissimo centro storico, dichiarato oltretutto patrimonio dell’Unesco. Il consiglio è quello di “perdersi” nelle sue vie e visitarlo tutto, ma su tutte, le visite alla Cattedrale di St. John, agli “Upper Barrakka Gardens” e al palazzo del “Gran Maestro”, non sono assolutamente da perdere.

Proseguiamo questo breve itinerario di Malta con i Templi Megalitici, strutture antichissime risalenti al periodo che va dal 5000 a.C. al 700 a.C. Due dei più noti, situati nella zona sud ovest, sono Mnajdra e Hagar Qim. Nel caso si volesse raggiungere i templi in autobus, questi partiranno da La Valletta, impiegando una mezz’oretta. Imperdibile anche la visita a Mdina ed al suo affascinante centro storico.

La città, conosciuta come la “città silenziosa”, è l’antica capitale di Malta, e porta con sè quindi un pezzo di storia. Anche in questo caso, Mdina è raggiungibile in autobus.

A soli 10 minuti da Mdina, raggiungibile semplicemente passeggiando, si trova il centro religioso di Rabat, considerata una vera e propria testimonianza archeologica e storica dell’isola di Malta. Altro patrimonio dell’Unesco, considerazione per far capire l’importanza storica di Malta, è l’Ipogeo, un complesso sotterraneo strutturato su tre livelli. Tale tempio, risalente al 3600 a.C, è considerato a tutti gli effetti uno dei più importanti a livello mondiale.

Le spiagge di Malta

In apertura abbiamo detto che Malta è idonea per qualsiasi tipo di turista, dall’amante della cultura e della storia, al tipico vacanziero da spiaggia.

Una particolare menzione va quindi fatta alle sabbiose spiagge di Malta, bagnate da un mare davvero cristallino, in grado di garantire dei magici momenti di relax. Le principali si trovano a Nord e, tra le più famose, citiamo la Golden Bay e la Ghadira Bay. Da non perdere nemmeno, per gli amanti delle vacanze in movimento, le escursioni alle vicine isole di Comino e Gozo, raggiungibili in pochi minuti e tappa assolutamente d’obbligo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche