Passeggiata tra il monte Rothorn e Gressoney

Tutte le informazioni per raggiungere il monte Rothorn da Gressoney, passando per vallate incontaminate e paesaggi da sogno.

Il suggestivo percorso che porta dalla località di Gressoney e raggiunge le vette del monte Rothorn in Valle d’Aosta. Un itinerario panoramico nel paesaggio tipico della Valle d’Aosta.

Itinerario monte Rothorn e Gressoney

Gressoney-Saint-Jean è un piccolo comune italiano della Valle d’Aosta orientale, posto ai piedi del Monte Rosa, rinomato luogo di villeggiatura estiva e invernale.

Invece, il monte Rothorn è una delle montagne che compongono le Alpi Pennine, che raggiunge i 3152 metri sul livello del mare.

La vetta si trova lungo lo spartiacque tra la val d’Ayas e la valle del Lys poco più a nord della più alta Testa Grigia, più ad est est. Invece, più in basso vi sorge il Piccolo Rothorn, a 3025 metri di altitudine.

Tra la cima del monte e la località valdostana si estende un magnifico percorso che, in poco più di quattro ore, permette di raggiungere la panoramica terrazza sul monte.

Vediamo, quindi, tutti i dettagli del percorso.

Valle d'aosta

Il percorso

Questa tipologia di itinerario è piuttosto difficile. Infatti, il livello di difficoltà è EE/F, con un dislivello totale di 1594 metri. Un percorso non adatto a tutti, ma che vale la pena di intraprendere per scoprire uno dei paesaggi più suggestivi e caratteristici della Valle d’Aosta.

All’arrivo si giungerà ad un’altitudine di 3152 metri, percorrendo il sentiero segnalato numero 10.

Il Rothorn si trova sulla cresta che dalla Testa Grigia scende a nord verso il Passo del Rothorn separando l’alta Valle di Gressoney da quella di Ayas. Per arrivare nei pressi del pendio finale si percorre il panoramico sentiero del Piccolo Rothorn staccandosi, poi, dal quale si seguono alcuni ometti e tracce di passaggio.

Una volta giunti a qualche decina di metri di dislivello dalla vetta si trova la parte rocciosa che presenta un breve tratto di arrampicata in un camino, punto chiave della salita, e successive pietre sulla cresta da percorrere con facili passaggi mai troppo esposti. La salita a questa cima, in genere, è abbinata a quella del vicino Piccolo Rothorn che presenta difficoltà solo escursionistiche.

Il panorama di cui si gode è spettacolare, che volge sul gruppo del Monte Rosa, che ci accompagna già dalle quote più basse, alla cui sinistra si trovano gli altri “4000″ della cresta confinale. Altrettanto suggestive sono le visuali sulle vallate e cime limitrofe con l’imponente Testa Grigia che domina l’alto vallone risalito.

Al ritorno, volendo raggiungere il vicino Piccolo Rothorn, si scende la dorsale sino al termine senza deviare verso l’itinerario di salita. Da qui si cammina sulla poco inclinata cresta di pietrisco raggiungendo il piccolo ometto della vetta.

Scritto da Ilenia Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Raccolta funghi 2020 in Umbria: cosa sapere

Digital Detox in Umbria: una pausa dalla tecnologia

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.