Notizie.it logo

Montecarlo cambia faccia: sempre più ecologica e green

Montecarlo cambia faccia: sempre più ecologica e green

Montecarlo ospiterà dal 25 al 27 Giugno 2019 la Urban Painting Around the World, che farà vestire la città con dipinti a tema green.

Montecarlo ospita la Urban Painting Around the World. La manifestazione avrà inizio il 25 Giugno 2019, ma il gioiellino del principato di Monaco si sta già preparando per l’iniziativa all’insegna del green. Non bisogna stupirsi quindi nel vedere artisti di fama internazionale dipingere le pareti di palazzi altolocati e di edifici del valore di svariate migliaia di euro. Infatti, la street art è percepita come il principale veicolo di messaggi legati di carattere sociale e non solo.

Montecarlo ecologia e green

Green is the new Glam“. Il motto di Montecarlo in occasione della Urban Painting Around the World 2019 è focalizzato sull’equilibrio tra ciò che è moda e ciò che è il tema dell’ecologia. Il tema della manifestazione di quest’anno è quello degli animali in via d’estinzione. Occorre aspettarsi quindi una serie di opere della street art che pongano l’attenzione proprio su questo. Le bombolette utilizzate per realizzarle saranno ecologiche e le rappresentazioni realizzate con esse saranno vendute.

Il ricavato della vendita andrà alla Foundation Prince Albert II de Monaco, per contribuire al progetto sulla salvaguardia degli scimpanzé in Uganda

Rispettare l’ambiente diventa chic

Se non rispetti l’ambiente sei fuori moda. Nel mondo dello spettacolo, così come quello dell’alta società determinate attività di beneficenza hanno un valore molto particolare. Infatti, non è un caso che le principali figure dello star system siano fortemente impegnate in opere di questo senso. Che si tratti di semplice interesse a seguire le mode, o di un attivismo nato da un forte sentimento nei confronti dell’iniziativa, è comunque un dato di fatto che l’interesse ai problemi sociali sia di moda. Ecco quindi che in quest’ottica si inserisce anche il discorso relativo alla difesa dell’ambiente. Il green diventa così il nuovo “glam”, accentrando così su di sé l’attenzione da parte delle star e di chi conta davvero nel mondo dell’alta società.

Da un punto di vista “pratico” per le associazioni che da anni investono su questo tipo di attività, l’ingresso di una star all’interno del team può avere delle conseguenze positive molto concrete.

Si pensi ad esempio all’immagine dell’associazione, così come anche alla visibilità. Inoltre, non è illogico pensare che l’intervento di una figura nota all’interno di una attività di questo tipo possa anche fornire un adeguato sostegno finanziario. Quest’ultimo diventa uno strumento essenziale per ottenere un salto di qualità.

In tal senso non c’è da stupirsi se Montecarlo diventi un’icona della battaglia per il green.


© Riproduzione riservata
Leggi anche