Parco Nazionale del Paradiso slovacco: meta imperdibile

Tutte le informazioni che servono per conoscere e visitare il Parco Nazionale del Paradiso slovacco.

Durante una vacanza all’estero all’insegna del relax e del benessere, uno dei luoghi più incantevoli da visitare è il Parco Nazionale del Paradiso slovacco.

Parco Nazionale del Paradiso slovacco

La Slovacchia è una meta ideale per godersi una vacanza ricca di piacevoli esperienze in splendidi contesti naturali.

I suoi parchi nazionali custodiscono meravigliose aree verdi, in cui trascorrere magnifiche giornate a contatto con la natura. Uno dei più belli è il parco del Paradiso slovacco. Si tratta di un’area naturale che si estende per circa 20 mila ettari di terreno. Al suo interno si trovano suggestive rocce calcaree e dolomiti di incredibile bellezza. Il parco è stato istituito durante il 1964 e già nel 1964 era stato dichiarato Area panoramica protetta.

Advertisements

All’interno del parco si può notare la presenza di incantevoli torrenti, che attraversano il pianoro dello Slovensky Raj. Grazie alla loro presenza, nel corso del tempo si è formata una splendida rete di canyon, con rapide e cascate decisamente suggestive. Si possono inoltre ammirare le caratteristiche forre e le grotte del parco, che sono percorse da fiumi sotterranei.

grotta parco slovacchia

Visita del parco

All’interno del Parco Nazionale si sviluppa una fitta rete di sentieri, che si snoda attraverso il territorio naturale per un totale di 300 chilometri. I percorsi permettono di attraversare la foresta e di godersi la bellezza del pianoro. I tragitti più panoramici si dirigono invece verso le forre del parco. Alcuni dei sentieri del parco del Paradiso sono particolarmente impegnativi e costituiscono percorsi ideale per gli escursionisti esperti.

Si tratta di sentieri che seguono il corso dei torrenti e sono decisamente irti e in alcuni tratti potenzialmente scivolosi. Uno dei luoghi più belli da vedere nel parco è la grotta di ghiaccio Dobsinska. Si tratta di un monumento nazionale di carattere naturale, scoperto durante l’anno 1870. La grotta ha una lunghezza totale di 1232 metri e al suo interno la temperatura si aggira intorno allo zero anche durante i mesi più caldi dell’anno.

La visita della grotta consente di ammirare le stalattiti e le stalagmiti presenti al suo interno e di godere dell’atmosfera suggestiva del luogo.

L’area naturale

All’interno del parco del Paradiso si contano più di 900 piante vascolari. Alcune di queste sono particolarmente rare o in via di estinzione e sono protette all’interno dell’area naturale del parco. I boschi sono caratterizzati dalla presenza di faggi, ornelli, aceri, carpini bianchi e roveri. Le specie aviarie del parco sono tra le attrazioni principali da vedere. Si può avvistare qualche splendido esemplare di aquila imperiale e persino di falco sacro. Si possono inoltre vedere picchi, civette, gufi e fagiani.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Liberation Route Europe: di cosa si tratta

Castello di Bojnice, Slovacchia: cosa vedere

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media