Notizie.it logo

Porto Cesareo spiagge da vedere, le migliori

porto cesareo spiagge da vedere

Porto Cesareo, spiagge da sogno, da ammirare tutto l'anno.

Fra le località turistiche più rinomate d’Italia c’è Porto Cesareo, nel Salento, un luogo che nulla ha da invidiare ai Caraibi per la bellezza delle spiagge e le acque cristalline. Intorno a questa località si possono trovare spiagge meravigliose che vale davvero la pena di visitare. Ecco un piccolo vademecum delle migliori spiagge da vedere.

Porto Cesareo spiagge da vedere

Sono tante le spiagge che si trovano nelle immediate vicinanze di Porto Cesareo e tutte hanno le stesse caratteristiche, ossia sabbia fine e bianchissima e mare cristallino. Ovviamente, però, alcune sono più belle delle altre per posizione, vegetazione o altri particolari.

Punta Prosciutto

Sicuramente è consigliata una visita a Punta Prosciutto che presenta delle dune di sabbia che possono raggiungere l’altezza di 8 metri. La zona circostante è poco abitata quindi la spiaggia ha conservato quel tratto selvaggio di natura incontaminata che la rende molto caratteristica.

La zona, nota anche come Palude del Conte, fa parte dell’area protetta di una riserva naturale e non è raro incontrare esemplari di specie diverse che qui sono di casa.

punta prosciutto

Riserva dei Monaci

Molto bella anche la Riserva dei Monaci dove è possibile ammirare i fondali che gradatamente diventano più profondi, assumendo colori straordinari. In questa zona è possibile anche fare kite-surf oppure andare in barca a vela dato che è una zona particolarmente ventilata.

Infine sono presenti alcuni noleggi di barca per affittarne una e fare una gita nei dintorni, scoprendo zone poco accessibili ma di una bellezza mozzafiato.

Spiaggia di Torre Chianca

Un’altra spiaggia molto bella nelle immediate vicinanze di Porto Cesareo è quella di Torre Chianca. La località prende il nome da una torre di vedetta che fu fatta costruire per ordine di Carlo V per riuscire a proteggere meglio le coste.

La spiaggia si caratterizza per il suo aspetto quasi caraibico, con sabbia bianchissima e mare cristallino. I fondali sono bassi ma sono presenti alcune secche e questo consente il crearsi di piccole correnti che rendono i colori dell’acqua ancora più belli.

In alcune zone, poi, la costa è di tipo roccioso e non è inusuale trovare alberi ed arbusti a picco sul mare.

Gli appassionati di immersioni ameranno e apprezzeranno Torre Chianca per la possibilità di effettuare immersioni.

Nei fondali della baia ci sono i resti di sette colonne marmoree, probabilmente affondate durante una tempesta dal naufragio di un’antica imbarcazione romana.

Negli stessi fondali c’è pure il relitto della nave Neuralia, colata a picco a seguito di un bombardamento dopo essere scampata allo sbarco in Normandia. A Torre Chianca si possono trovare sia zone di spiaggia attrezzata con lidi che spiagge libere, comunque ben tenute e accoglienti.

torre chianca

Isola dei Conigli

Un’altra zona molto rinomata è quella della cosiddetta Isola dei Conigli. L’isola è raggiungibile solo a nuovo oppure noleggiando una piccola imbarcazione.

Lo sforzo, però, verrà ricompensato dalla bellezza del luogo, una spiaggia di sabbia fine e trasparente che è circondata da una fitta vegetazione di tipo boschivo, con acacie e pini a picco sul mare che regalano all’acqua dei colori particolari a seconda del riflesso del sole.

La spiaggia è caratterizzata anche dallo scoglio del Mojusu, proprio nelle acque antistanti, che è l’habitat naturale del fiore conosciuto come iris revoluta, la cui bellezza era degna dell’Olimpo in quanto era il suo simbolo.

Sia la spiaggia dell’Isola dei Conigli che quella di Porto Cesareo sono ogni anno meta di pellegrinaggio della tartaruga Caretta Caretta che qui viene a deporre le sue uova. Sull’isola si trovano esclusivamente spiagge libere ed è zona protetta.

isola dei conigli

© Riproduzione riservata
Leggi anche