Notizie.it logo

Quali parchi nazionali da visitare Stati Uniti

Quali parchi nazionali da visitare Stati Uniti

Oggi i parchi nazionali americani sono famosi nel mondo quasi quanto la apple pie, ma fino a un centinaio di anni fa, l’idea di preservare aree naturali incontaminate per uno scopo pubblico era assolutamente inconcepibile. Lo scrittore Wallace Stegner fu un grande sostenitore di questa idea, addirittura la definì la migliore che gli Stati Uniti avessero mai avuto dalla loro creazione. Sosteneva infatti – non a torto – che l’esistenza di un parco è un bene per il benessere spirituale di chiunque, anche se non ci metteremo mai piede dentro. Oggi gli americani mettono eccome i loro piedi dentro ai pachi, insieme a milioni di turisti provenienti da ogni parte del pianeta per un totale che si aggira attorno ai 275 milioni di visitatori all’anno.

Alcuni parchi naturali degli Stati Uniti sono talmente meravigliosi che dopo aver letto questi suggerimenti, aggiungerai almeno un paio di mete alla lista dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita. Scommettiamo?

  1. Yellowstone
    Geyser, bisonti e orsi… ecco ciò per cui è universalmente noto il parco di Yellowstone. Fu in assoluto il primo parco nazionale ad essere protetto e tuttora è uno dei più popolari. In esso puoi trovare una straordinaria mescolanza di meraviglie geotermiche (come i geyser) e natura selvaggia; la gente passeggia sui sentieri del parco per poter vedere o intravedere lupi, orsi bruni, alci, bufali e aquile. Pianifica la tua visita al parco tenendo ben presente il tempo: il campeggio e i giri con l’auto sono riservati alla stagione estiva.

    Sebbene l’entrata a nord sia aperta tutto l’anno, moltissime strade interne sono chiuse al traffico nei mesi invernali. In ogni caso i visitatori di questa stagione fredda saranno ripagati dalla vista spettacolare dei geyser che fuoriescono dal terreno innevato.

  2. Yosemite
    I più grandi esseri viventi del pianeta abitano a Yosemite — la grande sequoia — ma non saranno l’unica cosa che vedrai visitando questo magico parco. Nessuna fotografia o brochure può prepararti all’emozione di salire sulle rupi rocciose per ammirare i magici panorami della valle di Yosemite Valley, Half Dome e le Sierras oltre essi. Pensa alle foreste, ai fiumi, ai daini. D’estate puoi programmare una permanenza in campeggio e alcune passeggiate per esplorare il territorio. In alternativa puoi optare per un soggiorno al Curry Village oppure all’Ahwanhee Hotel.

    I visitatori della stagione invernale possono godere di una grande serenità, di panorami di cristallo e di avventurose sciate.

  3. Great Smoky Mountains
    Anche solo provare a descrivere questo parco senza utilizzare superlativi, è un’impresa molto ardua. Le sue montagne sono le più alte della catena dell’Appalachia; qui esistono moltissime varietà di piante, animali e insetti. Puoi girare per il parco in auto, in bicicletta o in groppa a un cavallo. La primavera è un’esplosione di vita e di colori. Ma anche l’autunno e l’inverno sono stagioni ideali per godere i colori e la vita selvaggia di questo parco.
  4. Grand Canyon
    Si tratta di un a canyon che non ha eguali sul pianeta: è lungo 446 chilometri circa, profondo fino a 1.600 metri e con una larghezza variabile dai 500 metri ai 27 chilometri.

    Non c’è dubbio che questa visuale dia un’immediato effetto di immensità. Circa 5 milioni di persone visita ogni anno quest’area, variegata quanto a panorami, colori ed effetti di luce del fiume Colorado. Ma c’è molto di più da visitare nel parco del Grand Canyon. Puoi fare escursioni a piedi, muoverti con un mulo, in elicottero o via acqua lungo il fiume Colorado.

  5. Denali
    È molto di più della sede della vetta più alta del nord America; Denali è un parco nazionale del tutto particolare. Immagina sei milioni di acri di foresta, tundra e vette accessibili soltanto attraverso sentieri stretti e sterrati. Non sono permessi giri in auto all’interno della sua superficie; soltanto i bus autorizzati ti consentono di osservare in tutta tranquillità il paesaggio con il naso schiacciato contro il finestrino.

    Ovviamente puoi scendere alle fermate stabilite e muoverti a piedi oppure fare un pic nic o scattare meravigliose fotografie.

  6. Olympic
    Questo parco nazionale è circondato su tre lati dal mare. Nessuna strada attraversa il parco e ciò contribuisce a mantenere intatta la bellezza di questa natura selvaggia. Hai quindi la possibilità di passeggiare nelle foreste tropicali o soggiornare nei campeggi che si trovano molto vicini all’entrata principale.
  7. Everglades
    Non c’è posto migliore in cui rifugiarsi della lussureggiante vegetazione del parco nazionale di Everglades, con i suoi cipressi e le sue foreste di mangrovia. Puoi visitarlo grazie ai trasporti acquatici disponibili: kayak, canoa oppure visite guidate in barca. Ma i turisti possono anche passeggiare, andare in bicicletta, pescare o osservare gli uccelli. Si tratta di un’ottima meta per una vacanze invernale. Non ci sono possibilità di soggiornare all’interno del parco perciò occorre prenotare nei campeggi o negli hotel limitrofi.
© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • ZagatZagat

    Zagat esiste dal 1979, raccogliendo le recensioni dei clienti sui vari ristoranti, bar e luoghi di intrattenimento di tutto il

Leggi anche