Quando viaggiare in Costa Rica: il periodo migliore in assoluto

Vi spieghiamo quale periodo preferire e cosa aspettarvi in questi mesi.

Vi state chiedendo quando viaggiare in Costa Rica? In questo articolo vi spiegheremo tutto ciò che dovreste assolutamente sapere in merito.

Quando viaggiare in Costa Rica: il periodo migliore in assoluto

Il periodo migliore per visitare la Costa Rica va da metà dicembre ad aprile (la stagione secca).

Questa stagione turistica di punta vanta un’abbondanza di sole che la rende ideale per esplorare le foreste pluviali e oziare sulle spiagge. Detto questo, la stagione secca è il periodo più popolare (e costoso) per visitarla.

Dovrete prenotare le camere e i tour con tre mesi di anticipo per assicurarvi un posto. Se non vi dispiace bagnarvi un po’, visitatela tra maggio e novembre, quando i prezzi sono più bassi.

Nei mesi di giugno e luglio le piogge si interrompono brevemente e le foreste della Costa Rica si riempiono di vegetazione.

Nel pianificare il vostro viaggio, tenete presente che il clima varia a seconda della regione. Al contrario, nel Pacifico settentrionale, preparatevi a livelli di umidità più bassi, ma a temperature che spesso raggiungono i 90 anni durante i mesi secchi della Costa Rica.

Dicembre-aprile

I mesi secchi della Costa Rica sono quelli in cui c’è più sole e turisti.

Gli appassionati di fauna selvatica e gli amanti delle spiagge arrivano in massa da tutto il mondo per esplorare le spettacolari foreste pluviali e le coste sabbiose del Paese. Venite durante i mesi secchi per avvistare i Quetzal che svettano e le tartarughe verdi che guizzano. Viaggiando in questo periodo dell’anno troverete anche vibranti fiestas in tutto il Paese, con corride, balli e musica dal vivo.

Nei mesi di dicembre e gennaio, i visitatori nordamericani ed europei si recano in Costa Rica per il sole, lo splendore e una pausa dai freddi mesi invernali a casa. Pertanto, è consigliabile prenotare con diversi mesi di anticipo per assicurarsi la disponibilità.

Maggio-Novembre

Questa stagione delle piogge – spesso chiamata “stagione verde” per il suo splendido fogliame – accoglie un numero minore di turisti, con costi di alloggio più bassi per chi non ha problemi a farsi prendere dalla pioggerellina. Nelle zone più secche come il Guanacaste, i rovesci iniziano nel pomeriggio o in serata e tendono a durare solo poche ore.

Lungo la costa caraibica, aspettatevi piogge fino a settembre e ottobre, quando il sole inizia a fare capolino. Se avete intenzione di visitarla in questa stagione, tenete presente che le strade non asfaltate possono essere a volte impraticabili, rendendo difficile raggiungere i luoghi più remoti.

Ma c’è un punto di forza in questa bassa stagione: in luglio e agosto, i turisti si riversano in Costa Rica per ammirare la fauna naturale del Paese senza inzupparsi. Se avete intenzione di visitare il Paese in questi mesi, dovrete prenotare con diversi mesi di anticipo.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le location di Sette anni in Tibet: i luoghi del film con Brad Pitt

Festa della Liberazione: significato, origini e celebrazioni

Leggi anche
Contentsads.com