Riserva Naturale Orientata del Monte Cofano: sentieri e grotte

Tutte le informazioni per conoscere la Riserva Naturale Orientata del Monte Cofano.

La Riserva Naturale Orientata del Monte Cofano è una delle mete più belle da visitare, durante un viaggio nel territorio trapanese.

Riserva Naturale Orientata del Monte Cofano

La Sicilia è ricca di luoghi meravigliosi, da visitare durante una vacanza. Uno dei posti più belli da vedere è la Riserva Naturale del Monte Cofano.

Il suggestivo promontorio è immerso in un paesaggio che dà sulla costa trapanese. La Riserva è situata nel territorio del borgo di Custonaci, che si trova tra San Vito Lo Capo e Trapani. Questa splendida zona è conosciuta nel panorama turistico internazionale per via del mare cristallino da cui è circondata. Al di sotto del monte si possono ammirare spiagge paradisiache, tra cui figura la famosissima Baia del Cornino. Il massiccio del Cofano è alto più di 650 metri e risale addirittura all’era giurassica.

Advertisements

Il suo territorio è quasi totalmente ricoperto da una ricca vegetazione mediterranea, tra cui si trovano le caratteristiche palme nane.

monte cofano 4

I sentieri di trekking

Le suggestive pareti rocciose del Monte Cofano creano un paesaggio splendido da ammirare anche da lontano.

All’interno della riserva si trovano interessanti sentieri, perfetti per dedicarsi al trekking. Passeggiare ammirando il mare sottostante è un’esperienza che dona un immediato relax. All’interno dell’ambito delle escursioni, si possono fare percorsi specifici appositamente segnalati. Uno dei più belli è costituito da un sentiero panoramico che gira intorno al promontorio. Per completarlo occorrono circa tre ore, durante le quali la visuale sul mare è assolutamente meravigliosa. Il percorso che raggiunge la cima del monte dura invece due ore.

Il sentiero parte da Piano Alastre e permette di arrivare presso la vetta, da cui si può godere del fantastico panorama costiero.

monte cofano 5

Le grotte della Riserva Naturale

All’interno della splendida Riserva Naturale si possono visitare alcune suggestive grotte.

Dentro le caverne sono stati rinvenuti fossili e reperti che risalgono alla preistoria. Esplorarle è un’esperienza che regala incredibili emozioni e rende il viaggio indimenticabile. La grotta più famosa è quella di Mangiapane, situata presso la località di Scurati. Un’altre grotta molto interessante da vedere è quella di San Giovanni, che è conosciuta anche con il nome di Grotta del Crocifisso. La sua posizione è decisamente panoramica e si può ammirare percorrendo il sentiero costiero e avvicinandosi alla Torre Saracena di San Giovanni. Degne di nota sono anche le splendide rientranze nella roccia conosciute con i nomi di Grotta Miceli e Grotta Buffa.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vipiteno, cosa vedere in un giorno: la guida completa

Torre Gavetone di Molfetta: la spiaggia

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media