Salento spiagge, quali sono le migliori?

Salento: sule, mare, ientu... E non solo, anche splendide spiagge!

Il Salento, terra abbracciata dal Mar Adriatico e dal Mare Ionio, si trova nella parte più meridionale della Puglia. Conosciuto come il tacco d’Italia, è ricco di arte e di cultura. I ritmi lenti della vita quotidiana vengono interrotti dalle antiche danze della pizzica salentina, con i suoni coinvolgenti e tutto il calore di una popolazione tipicamente accogliente e solare.

Passeggiando tra torri, castelli e antichi borghi, sia ad est che ad ovest si finisce sempre a ridosso di veri e propri angoli di paradiso, molti dei quali, protetti dalla natura selvaggia ed incontaminata. Si tratta di lunghe spiagge di sabbia dorata e di scogliere che nascondono anfratti e suggestive grotte marine.
Scegliere tra esse le spiagge migliori è impossibile, perché sono tutte pulite, ampie, con lidi attrezzati o con chilometri di spiaggia libera.

Conosciamo, quindi, alcune delle spiagge del Salento molto apprezzate ed alcune, scelte da veri intenditori del territorio sano ed affascinante.

Salento spiagge attrezzate

La crescente richiesta turistica di strutture molto confortevoli e moderne ha favorito il netto miglioramento dei lidi esistenti.
Nella parte occidentale del Salento, Gallipoli offre spiagge di sabbia curatissime con stabilimenti esclusivi adatti ai vari target, come quello giovanile.

Diversi lidi, oltre alle strutture completamente rinnovate con i classici servizi di balneazione, offrono momenti di sereno divertimento con gli apericena, cocktail sulla spiaggia e tanto ballo.

Una struttura in particolare, da alcuni anni, è una location molto apprezzata per celebrazioni di matrimoni e freschi ricevimenti.

Nel vicino parco naturale di Lido Pizzo un altro famosissimo stabilimento è scelto per celebrare cerimonie e per allietare gli ospiti con concerti serali. Numerosi sono i personaggi famosi che prediligono la natura incontaminata e protetta di questa zona tra spiagge di sabbia e tranquille scogliere.

Proseguendo verso il Capo di Leuca si incontra un luogo incantevole e molto suggestivo.

Apprezzata location di film di successo, la spiaggia della Punta della Suina offre relax, angoli freschissimi di macchia mediterranea a pochi metri dal mare e soddisfa il desiderio di adagiarsi su un’ampia e comoda scogliera.

Il lido di Punta della Suina ha un target prevalentemente giovanile, con la possibilità di soggiornare a pochi metri dalla spiaggia in un moderno ed efficiente agriturismo con mobile home, postazioni per camper e altri utili servizi.

Arrivati a Torre San Giovanni molte spiagge hanno i lidi attrezzati per il massimo confort. La sabbia bianca e fine è indicata per il divertimento e la sicurezza dei più piccoli.

A Santa Maria di Leuca si trova invece una spiaggetta di sabbia molto curata con il mare cristallino ed un fondale molto basso, adatto principalmente a nuclei familiari con bimbi molto piccoli. Un lido balneare propone servizi con ombrelloni, lettini e possibilità di ristorazione. Il ristorante vanta delle pietanze che si rifanno alle antiche ricette salentine con stuzzicherie e piatti a base di verdure e pesce.

Tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca si possono trovare diverse spiagge di sabbia fine e dorata, con meno servizi, ma con acque trasparenti e fondali bassi e sabbiosi, come la spiaggia di Pescoluse, famosa Marina di Salve, per la sua area comoda e facilmente raggiungibile.

Sul versante orientale del Salento a Torre dell’Orso, Marina di Melendugno si trova un tratto sabbioso di appena 800 metri, fornito, però di un lido molto attrezzato ed facilmente accessibile.

Proseguendo per San Foca, Torre Specchia, Vernole e San Cataldo si può fare il bagno nelle tranquille acque dell’Adriatico che bagnano piccole spiagge, molto tranquille, per chi ama l’abbronzatura in pieno relax. Ogni località ha un suo lido attrezzato, semplice ed essenziale.

Salento spiagge libere

Accanto ai vari stabilimenti balneari delle numerose spiagge di sabbia del Salento, ognuno può trovare il suo angolo libero ed avere a portata di mano gli innumerevoli servizi dei lidi attrezzati. La caratteristica comune alle principali spiagge libere è la facilità di accesso.

Anche nei lidi non attrezzati si trovano passerelle ovunque e le varie amministrazioni, sempre più sensibili alle problematiche dei diversamente abili, si attivano a controllare e fare l’eventuale manutenzioni ai vari percorsi adatti a carrozzelle e passeggini e biciclette, ogni anno, prima della stagione estiva.

Scritto da Redazione Online

Scrivi un commento

1000

Grand Canyon cosa vedere in un giorno: i nostri consigli

Guizhou, Cina quando andare nella provincia cinese

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.