San Galgano, Siena: il mistero della spada nella roccia

Tutte le informazioni sull'Abbazia di San Galgano, in provincia di Siena, per conoscere il mistero della spada nella roccia.

Durante un viaggio a Siena è interessante visitare l’Abbazia di San Galgano, protagonista della vicenda della misteriosa spada nella roccia.

San Galgano, Siena: la spada nella roccia

L’Abbazia di San Galgano è uno dei più importanti luoghi di culto da visitare durante un viaggio in Toscana.

Si tratta di un magnifico edificio, situato presso il borgo di Chiusdino, in provincia di Siena. La maestosa abbazia fu eretta per opera dei monaci cistercensi nel 1218. L’importanza di questo luogo nel contesto turistico toscano si deve alla storia misteriosa che gravita intorno a una spada. La particolarità della vicenda sta nella posizione dell’arma, che si trova incastonata all’interno di una porzione di roccia. La storia della misteriosa spada ha radici decisamente antiche e risale a un periodo storico precedente alla costruzione dell’Abbazia.

Prima di organizzare un viaggio in Toscana, è interessante conoscere tutti i particolari della vicenda che riguarda il mistero della spada nella roccia di San Galgano.

spada roccia san galgano

La storia della spada

I monaci cistercensi costruirono la maestosa abbazia nei pressi di un’antica chiesa di piccole dimensioni, che custodiva un particolare mistero.

All’interno della cappella di Montesiepi si trova infatti una teca, nella quale è custodito un grande pezzo di materiale roccioso. All’interno della roccia è incastrata una spada di ferro. Purtroppo nel corso degli anni ’60 e ’70 del ‘900 alcuni curiosi tentarono di estrarre l’arnese dalla cavità rocciosa, causando severi danni. La presenza della teca serve proprio per proteggere la spada e la roccia nella quale è posta dai tentativi di estorsione.

In ogni caso, nessuno riuscì mai a estrarre l’antica spada di ferro. Nonostante i danni provocati, la suggestiva arma non fu mai posta al di fuori dalla superficie rocciosa all’interno della quale è ancora incastrata.

La storia di San Galgano

Sembra che Galgano fosse una figura realmente esistita, nel corso della storia. Probabilmente il cognome della persona in questione era Guidotti, anche se manca la certezza assoluta a causa delle fonti di informazione poco chiare che nel corso della storia sono emerse. Galgano nacque nel 1148 a Chiusdino e morì nel 1181. In seguito alla sua morte si avviò il processo di beatificazione che lo vide protagonista. La spada incastrata nella roccia all’interno dell’Abbazia rende testimonianza delle vicende storiche legate alla storia del Santo. La sua figura desta ancora oggi particolare attenzione, anche grazie alla presenza dell’arma che è custodita all’interno della famosa teca. Si tratta di un luogo che attrae ogni anno moltissimi visitatori curiosi e di pellegrini che si recano in visita presso l’antica abbazia.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sala Consilina, Salerno: cosa vedere

Cannes: quali sono le spiagge per cani

Leggi anche
  • zurigoZurigo: la città più grande della Svizzera

    Zurigo è una città svizzera ricca di attrattive, come il giardino zoologico. La maggior parte degli hotel sono ben collegati con il centro

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • zermatt estate 2020Zermatt estate 2020: tutte le informazioni

    Tutte le informazioni che servono per visitare Zermatt durante l’estate 2020.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.