Notizie.it logo

Fino a quando si può volare in gravidanza

Fino a quando si può volare in gravidanza

Fino a quando si può volare in gravidanza

Viaggiare in Aereo in gravidanza è possibile almeno fino alle 36 settimane o 32 se il parto è gemellare.
Le regole più o meno valgono per tutte le compagnie anche se, alcune, dopo queste settimane vietano il decollo. La paura è quella di correre il rischio di un parto anticipato improvviso.
Se la gravidanza è tranquilla e non ha particolari complicanze il volo è possibile anche per lunghe distanze. Ovviamente si consiglia di non superare mai le 4 ore di volo.
Molte compagnie , però, dopo le 28 settimane richiedono un certificato medico richiedono in cui si dichiari che mamma e bambino sono in buona salute e non ci sono rischi particolari di complicazioni e di parto prematuro.
Altre richiedono che si compilino documenti specifici al momento della prenotazione del viaggio. Se stai programmando un viaggio in aereo, la cosa migliore da fare è chiamare la compagnia, per avere tutte le informazioni.
I controlli di sicurezza non sono rischiosi per mamma e bambino
In volo, il bambino non corre rischi.

Se la gravidanza è fisiologica nessun pericolo per mamma e bambino dai controlli alle ore di volo. Volare non aumenta la possibilità di aborto spontaneo, nè parto prematuro o rottura delle acque.

© Riproduzione riservata
Leggi anche