Soleto: cosa vedere nel borgo salentino

Tutte le informazioni che servono per sapere cosa vedere nella località pugliese di Soleto.

Una vacanza in Puglia permette di vedere splendide località e ammirare magnifici paesaggi naturali. Nel corso di un viaggio nel cuore del Salento, è molto interessante sapere cosa vedere nel bellissimo borgo di Soleto.

Soleto: cosa vedere

La Puglia è una regione ricca di luoghi magnifici da visitare durante una splendida vacanza all’insegna della cultura e del relax.

In particolare, la zona del Salento è une delle più belle da vedere nel corso di un viaggio nel magnifico territorio pugliese. Uno dei borghi più caratteristici dell’area è noto con il nome di Soleto. Si tratta di una località caratterizzata da una storia antichissima, che con molta probabilità risale addirittura all’epoca messapica.

All’interno del territorio del comune sono stati effettuati ritrovamenti di necropoli e di iscrizioni di grande rilevanza storica.

Advertisements

Il borgo antico è una meravigliosa location che ha mantenuto nel tempo la sua caratteristica impronta medievale. Passeggiare per le sue deliziose stradine offre la possibilità di ammirare splendidi monumenti e palazzi storici decisamente importanti. Prima di organizzare un viaggio nel bellissimo borgo di Soleto, è molto interessante sapere quali sono le cose da vedere assolutamente nel corso di un soggiorno.

soleto

La Guglia di Raimondello

La Guglia di Raimondello è un’imponente struttura costruita durante il periodo tardo gotico. Il campanile è totalmente privo di campane, dato che la sua realizzazione aveva uno scopo prettamente ornamentale. Secondo un’antica leggenda, costruzione della guglia avvenne nell’arco di una sola notte, a opera di quattro diavoli. In realtà, l’identità dell’autore appare in un’iscrizione che si trova nella parte più alta del campanile.

Si tratta di Francesco Colaci di Surbo, che realizzò la costruzione a cavallo tra il XIV e il XV secolo per volere di Raimondello Orsini del Balzo.

La Porta di San Vito

Anticamente, presso il borgo di Soleto esistevano ben quattro porte che garantivano l’accesso alla cittadina. Attualmente ne rimane soltanto una, che risale al XIV secolo e fu eretta per difendere la località dalle incursioni esterne. La splendida porta si erge in tutta la sua imponenza e richiama la grandezza delle opere architettoniche del periodo medievale.

Sulla sommità della Porta di San Vito è possibile ammirare una statua in pietra che rappresenta la figura della Vergine Maria.

Chiesa di Santo Stefano

Il borgo di Soleto è ricco di magnifici luoghi di culto, che rivestono un ruolo di grande importanza all’interno del territorio del Salento. Uno degli edifici sacri più belli da vedere è la Chiesa di Santo Stefano. Si tratta di una struttura che risale al XIV secolo, che unisce in modo armonioso elementi di stile gotico e di quello romanico. All’interno della chiesa è possibile ammirare splendide opere di arte sacra e meravigliosi affreschi. Uno dei più significativi è un dipinto che rappresenta il Giudizio Universale, che si trova nell’ambito della controfacciata.

Scritto da Debora Albanese
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ferrara, città Patrimonio dell’UNESCO: tutte le informazioni

Mete preferite per viaggi di nozze: tutti i dettagli

Leggi anche
  • Zungri cosa vedereZungri: cosa vedere nel paesino calabrese

    Cosa vedere nel piccolo paesino calabrese di Zungri, in provincia di Vibo Valentia, e nei dintorni.

  • paesi zona rossa coronavirusZona rossa: i paesi da vedere dopo l’emergenza Coronavirus

    Paesi della zona rossa colpiti dal Coronavirus: quali sono e cosa visitare dopo l’emergenza?

  • zona del barolo cosa vedereZona del Barolo: cosa vedere tra i comuni

    La zona del Barolo, in Piemonte, è ricca di luoghi incantevoli: la guida a cosa vedere.

  • ziplineZipline, le più adrenalitiche in Italia

    Zipline, una delle attività più adrenaliche e accessibili in tutta Italia.

  • 
    Loading...
  • Zibello cosa vedereZibello: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

    Cosa vedere nel meraviglioso borgo di Zibello, in Emilia-Romagna, e le specialità da gustare.

Contents.media