Notizie.it logo

Uliveti in Puglia, tour e degustazioni

uliveti in puglia

Una terra soleggiata e ricca di storia, grazie ai suoi antichi frantoi.

L’estate è ormai giunta alla fine, le giornate trascorse sulle calde spiagge dorate a prendere il sole sono ormai per molti solo un bel ricordo, così come le vacanze che hanno portato bellissimi momenti e una ventata di leggerezza.
Ma non bisogna disperare, perché se il vento settembrino ha portato via tutti questi momenti di pace, ha lasciato qualcos’altro, un dolce profumo d’autunno che assomiglia così tanto a quello dell’olio d’oliva. E la Puglia, con i suoi uliveti millenari e la sua antica tradizione, sa davvero molto bene di cosa si tratta.
Ecco qua un tour che farà venire l’acquolina in bocca a tutti gli amanti del tipico olio d’oliva che viene prodotto da secoli in questa fantastica regione italiana!

Uliveti in Puglia, dove andare

In Salento

Le masserie salentine sono dei luoghi davvero magici, che rendono la Puglia un vero e proprio gioiello non solo durante il periodo estivo. A pochi chilometri da Ostuni si trova la Masseria Brancati, che vanta la presenza di olivi millenari piantati durante l’epoca romana.

Una visita guidata a questo luogo magico e perso nel tempo porterà il visitatore alla scoperta di una tradizione fondamentale per la gente del luogo, che potrà essere respirata visitando l’antico frantoio di origine medievale che venne utilizzato fino al 1800.

All’interno della masseria sono presenti 800 ulivi monumentali, che regalano ancora oggi un olio extravergine particolare e assolutamente da provare.
Spostandosi verso la costa, da non perdere la Masseria San Domenico a Mare, nella località di Savelletri di Fasano. Questa antica masseria offre ai suoi visitatori uno spettacolo incredibile, data la sua posizione a picco su un bacino d’acqua circondato da rocce naturali.

masseria brancati

A Gallipoli: la perla dello Ionio

Se ci si trova nei pressi di Gallipoli, non può mancare una visita al frantoio di Palazzo Granafei. Questo frantoio è stato costruiti nel 1600 ed è stato completamente ristrutturato. Il visitatore potrà ammirare le antiche attrezzature che un tempo venivano utilizzate per produrre il famoso olio lampante, che la città esportava in tutta Europa. Non sarà possibile degustare questa tipologia di olio d’oliva, ma questo luogo è sicuramente molto affascinante se si desidera conoscere meglio la tradizione pugliese e le sue origini.

frantoio di Palazzo Granafei

In Valle d’Itria

Qui si fanno le degustazioni in mezzo ai trulli.

L’azienda agricola biologica “Il Frantoio di D’amico Pietro” si estende su un territorio di circa 25 ettari, sui quali vengono coltivate circa 1400 piante di ulivi secolari. Da provare assolutamente il prodotto principale di questa azienda, l’olio extravergine di oliva “Trisole”. Lo stabilimento è costituito da una struttura più antica, composta da trulli, e da una più moderna adibita alla movimentazione dei mezzi di trasporto. La vendita e la degustazione dell’olio avviene nella parte più antica dello stabilimento, e ciò sicuramente contribuisce a creare quella magica atmosfera che può essere respirata in questa caratteristica località.

La degustazione di oli pregiati è una delle attività più magiche che possano essere svolte in Puglia da un visitatore durante questo particolare periodo dell’anno. Non solo lo può riportare ad un mondo antico, fatto di tradizioni contadine e dove tutto scorre con maggiore lentezza secondo i soli ritmi della natura, ma può fargli apprezzare una realtà sconosciuta, lontana dalla quotidianità e dalla vita frenetica di ogni giorno.
Un mondo in cui la magia della natura rinasce in ogni istante, per diventare un prodotto che da millenni arricchisce le nostre tavole.

valle d'itria

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche