Notizie.it logo

Sri Lanka cosa vedere in 15 giorni

sri lanka cosa vedere in 15 giorni

Sri Lanka, 15 giorni tra relax e avventura!

Sri Lanka, un’isola che si trova in Asia, situata nello specifico a sud est dell’India nell’Oceano Indiano.
Questa isola ha una forma a goccia e la maggior parte del territorio è prevalentemente pianeggiante, vi sono comunque delle montagne, ma si possono trovare nella parte centro-meridionale.
Il clima è equatoriale ed è presente in quest’isola una grande foresta equatoriale, piena di alberi e vegetazione, con un’elevata umidità.
Il fiume più famoso e più lungo dello Sri Lanka è il fiume Mahaweli, che va a sfociare direttamente nell’Oceano Indiano.
La capitale è Colombo, ed è interessante sapere che vicino alla zona dello Sri Lanka, a largo dell’Oceano Indiano, vi è il campo gravitazionale più basso del mondo. Ora che conosciamo le generalità dell’isola scopriamo cosa vedere in 15 giorni.

Sri Lanka cosa vedere in 15 giorni

Lo Sri Lanka è una zona della terra molto sottovaluta, invece offre per il turista diverse attrattive.

I paesaggi nello Sri Lanka non mancano, infatti il turista potrà visitare se lo desidera le risaie ve ne sono moltissime, la savana africana nel sud est dove si possono trovare moltissimi animali, anche di diversa specie, non mancano le famose piantagioni da té, molto grandi e di un verde acceso principalmente individuabili nella località di Nurawa Eliya.

In questo caso si da la possibilità al visitatore di assistere anche alle varie fasi della fabbricazione del té e quindi acquisire proprio nei dettagli l’abilità di fabbricare il té.

Poi il turista potrà anche visitare la giungla situata a nord di 3 zone archeologiche anche queste da esplorare attentamente ovvero quelle di Anuradhapura, di Polonnaruwa e di Kandy.

La roccia di Sigiriya è un altro itinerario molto interessante e attrattivo per il turista che desidera scoprire anche la storia di quest’isola. Il visitatore che desidera esplorare questo posto, avrà davanti proprio una grande roccia, in cima alla quale, un re del passato chiamato Parricida Kassapa, aveva costruito il suo palazzo, il re regnò per ben 18 anni. Questa roccia si può comunque scalare se lo si vuole.

A metà della roccia si possono anche notare Le Signorine, ovvero degli affreschi che sono stati dipinti proprio sopra.
Un altro paesaggio che si può visitare è la Vetta di Adam, è necessario scalarla per ammirare il panorama della regione di Ratnapura.

Questa Vetta di Adam è anche venerata da buddisti, induisti, mussulmani e cattolici, ma se il turista non vorrà unirsi a questo tipo di venerazione, non c’è problema, potrà anche osservare le migrazioni delle farfalle ed il bel paesaggio del posto oltre che il magnifico panorama visto dall’alto.

Il turista potrà anche rilassarsi e godersi le numerose spiagge che quest’isola riesce ad offrire.

Vi sono le spiagge della costa occidentale tra le più importanti si può trovare, la spiaggia di Hikkadua che è piena di hotel, zone balneari e piccoli villaggi, anche se è ormai rovinata dall’erosione.

Poi si può anche soggiornare sulla spiaggia di Mount Lavinia, ricca di turisti, piacevole ed animata anche a causa della vicinanza alla capitale.

Poi vi sono le coste orientali, che sono caratterizzate da molte infrastrutture turistiche rispetto alle altre spiagge situate nelle altre zone di quest’isola.

Fra le più belle spiagge si può andare a perlustrare quella di Nilaveli, Uppuveli, Kuchchaveli, Marble Bay, Deadman’s Cove, Sober ed infine Pigeon Island.

Nella costa settentrionale troviamo invece spiagge popolate da numerosissimi uccelli marini, e spiagge anche molto ombreggiate e tranquille. Fra le numerose spiagge che quest’isola può offrire ad ogni turista, si possono citare le più famose come quella di Casuarina Beach e di Manalkudu.

La fauna e la flora è molto fiorente in quest’isola, infatti esistono non solo diversi tipi di vegetali ma anche diversi tipi di animali come balene, delfini, tartarughe, non mancano anche gli alberi da frutto, e poi la zona dello Sri Lanka abbonda di curcuma, cannella, coriandolo, pepe e noce moscata che il turista potrà anche assaggiare.

© Riproduzione riservata
Leggi anche